NAVIGA IL SITO

Assemblea Mediobanca: l’ultimatum di Nagel a Delfin e Caltagirone (Il Sole24Ore)

di Redazione Lapenna del Web 18 set 2023 ore 07:15 Le news sul tuo Smartphone

mediobanca-logo_1Secondo quanto riporta Marigia Mangano per il Sole24Ore in edicola sabato 16 settembre, Mediobianca ha presentato ai suoi principali azionisti "l'Accordo di Cooperazione", un documento di quattro pagine, contenente sette articoli, per redigere una lista unica in vista del rinnovo del CdA.

Mangano ritiene siano due le principali motivazioni per cui le parti, ad oggi, non si sono trovate d'accordo: la candidatura di Renato Pagliario alla presidenza di piazzetta Cuccia e gli impegni stringenti richiesti dalla banca ai soci in cambio dell'apertura della lista stessa a quattro rappresentanti in CdA. Nel dettaglio, tra i sette articoli, Mangano ritiene di maggior importanza il secondo, dove si tratta la libertà del cda di prendere in autonomia ogni decisione in merito l'esecuzione del piano e il terzo, dove vengono trattati gli impegni richiesti ai due azionisti dell'istituto, Delfin e Caltagirone.

Delfin e Caltagirone, inoltre, scrive Mangano, devono astenersi nel presentare la lista per il collegio sindacale e non possono acquisire altre azioni della banca o assumere posizioni in strumenti derivati aventi come sottostante azioni Mediobanca. "L’intera proposta di accordo prevede una durata allineata alla presenza dei rappresentanti in cda e comunque solo se i soci coinvolti mantengano una partecipazione superiore al 5%. In caso di inadempimento, il patto stabilisce che la parte inadempiente è obbligata al risarcimento" conclude Mangano.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: mediobanca