NAVIGA IL SITO

Ascopiave, il piano strategico 2020-2024

Ascopiave ha presentato il suo piano strategico 2020-2024, che si fonda su quattro pilastri: la crescita nel core business della distribuzione gas, la diversificazione in settori sinergici, l’efficienza economica ed operativa e l’innovazione

di Mauro Introzzi 15 gen 2021 ore 17:17

ascopiave-logoAscopiave, uno dei principali operatori nazionali nel settore della distribuzione del gas naturale, ha presentato in queste ore il suo piano strategico 2020-2024. Un piano che si fonda su quattro pilastri: la crescita nel core business della distribuzione gas, la diversificazione in settori sinergici, l’efficienza economica ed operativa e l’innovazione.

 

Nel quinquennio 2020-2024 il Gruppo prevede di realizzare un significativo volume di investimenti, per un ammontare complessivo pari a 497 milioni di euro (nello scenario definito "A"), che sale a 685 milioni in caso di aggiudicazione delle gare d’ambito (in un secondo scenario, "B").

 

Il margine operativo lordo è atteso in crescita da 62 milioni di euro del preconsuntivo 2020 a 87 milioni al 2024 (nello scenario A), che salgono a 107 milioni nel caso di ipotizzato avvio e aggiudicazione delle due gare comprese nello scenario B. Il perimetro delle attività attualmente consolidate determina una crescita del margine operativo lordo, al 2024, di 8 milioni di euro. L’incremento dell’EBITDA per attività di M&A nel settore della distribuzione è previsto in 6 milioni di euro, mentre l’EBITDA stimato per le attività di diversificazione è di 11 milioni di euro. L’ipotesi di aggiudicazione delle gare di ATEM dello scenario B determinerebbe infine un ulteriore incremento dell’EBITDA per 20 milioni di euro.

Nello scenario A il risultato netto è stimato in 51 milioni di euro (+ 11 milioni di euro rispetto al preconsuntivo 2020), nello scenario B in 58 milioni di euro (+ 18 milioni di euro rispetto al preconsuntivo 2020).

 

In entrambi gli scenari, si ipotizza che i fabbisogni indotti dalla crescita vengano finanziati mediante il ricorso alla leva finanziaria. Di conseguenza, il debito finanziario al 2024 è previsto in crescita rispettivamente a 500 milioni di euro nello scenario A e a 683 milioni di euro nello scenario B.


Per quanto riguarda il dividendo, il piano prevede una remunerazione degli azionisti attrattiva e sostenibile. In entrambi gli scenari il piano prevede la distribuzione di un dividendo di 16 centesimi per l’anno 2020, in crescita di 0,5 centesimi per azione negli anni successivi sino al 2024.

Tutte le ultime su: ascopiave
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »