NAVIGA IL SITO

Titolo della settimana: Credem

Dopo la forte ripresa degli ultimi 6 mesi Credem sembra in linea con il fair value, piuttosto penalizzante anche il confronto coi comparables nonostante possa vantare una redditività mediamente più elevata

di Redazione Soldionline 15 feb 2013 ore 14:20

A cura di evaluation.it

Introduzione

Dopo la forte ripresa degli ultimi 6 mesi Credem sembra in linea con il fair value, piuttosto penalizzante anche il confronto coi comparables nonostante possa vantare una redditività mediamente più elevata.

Profilo Societario
Credem, presente in 16 regioni italiane, in Svizzera ed in Lussemburgo, e' un Gruppo bancario attivo anche nell'investment banking, nell'asset management e nel bancassurance con marchi prestigiosi quali Euromobiliare ed Abaxbank. Il modello distributivo multicanale si avvale di un network di oltre 500 dipendenze e negozi finanziari, 28 Centri Imprese, 700 promotori finanziari ed una divisione "virtuale" (internet e phone banking) al servizio della clientela privata e corporate.

pagella_credem_1

Analisi titolo Credem
analisi-titolo-credem

Le azioni Credem fanno parte del paniere FTSE Italia Mid Cap e rientrano nel segmento Blue Chips.

Credem mostra una rischiosità superiore a quella del mercato (beta maggiore di 1) dovuta alla presenza nel settore finanziario e all'esposizione all'andamento dei mercati.


Negli ultimi 3 anni il titolo Credem ha registrato una performance negativa (-13,2%) ma migliore del -23,6% messo a segno dall'indice FTSE Mib; il titolo ha seguito abbastanza da vicino il mercato con un massimo a gennaio 2011, un minimo a giugno 2012 (-49% rispetto a inizio periodo) ed una successiva ripresa che lo ha portato a superare l'indice nelle ultime settimane.

Dati Finanziari

 

2009

var %

2010

var %

2011

Margine di Interesse

629,59

-19,61

506,12

2,69

519,72

Margine di Intermediazione

963,05

-0,53

957,94

-0,17

956,35

Risultato di Gestione

271,25

-15,50

229,20

14,80

263,11

% sul margine di intermed.

28,17

----

23,93

----

27,51

Risultato Ante Imposte

162,80

3,33

168,22

28,26

215,77

% sul margine di intermed.

16,90

----

17,56

----

22,56

Utile di Esercizio

88,94

-12,27

78,02

23,91

96,68

% sul margine di intermed.

9,23

----

8,14

----

10,11

Totale Attivo

26.439,04

13,46

29.998,23

3,66

31.097,31

Patrimonio Netto

1.850,01

-2,51

1.803,53

-8,42

1.651,75

ROE

4,81

----

4,33

----

5,85


Commento ai dati di bilancio
Nel triennio 2009-2011 Credem ha registrato una flessione del Margine di Interesse del 17,5% mentre il Margine di Intermediazione ha contenuto la flessione allo 0,7% grazie al buon andamento di commissioni e proventi finanziari, in calo anche il Risultato di Gestione (-3%) mentre l'utile netto è aumentato dell'8,7% e la redditività del capitale (ROE) è cresciuta di circa un punto al 5,9%.
Ultimi Sviluppi : i risultati del primi 9 mesi del 2012 evidenziano una crescita del margine di intermediazione del 7% a 744 milioni di Euro mentre il risultato netto passa da 85,5 a 90,2 milioni di Euro (+5,5%) dopo aver contabilizzato rettifiche su crediti per 52,6 milioni (+80,5% sullo stesso periodo del 2011).

Comparables

Azienda

P/E

P/BV

Dividend Yield %

Credem

14,48

0,85

2,38%

Bca Carige

8,63

0,56

9,46%

Banco Desio

6,02

0,35

5,05%

Bper

9,32

0,43

0,50%


Commento : nel raffronto tra le principali banche regionali quotate in Italia Credem risulta la più cara sia sulla base del rapporto Price/Book Value (Prezzo/Valore Contabile) che del Price/Earnings (Prezzo Utili); piuttosto basso invece il rendimento da dividendi poco sopra al 2%.

Plus e Minus

Opportunità : la buona qualità dei crediti consente di avere un'incidenza degli accantonamenti su crediti tra le più contenute del settore
Rischi : le dimensioni contenute implicano una maggiore incidenza dei costi fissi

Ipotesi Valutazione e Sensitivity Analysis
Nell'applicazione del metodo del dividend discount model e dell'excess return si sono ipotizzati:
- una crescita delle attività negativa nel 2012 (-2%) che sale al 4% nel triennio successivo e scende al 3% a partire dal 2016;
- una crescita delle commissioni al 5% nel 2012 che scende al 3% nel lungo periodo;
- un cost/income ratio in progressiva flessione al 69,5% del 2014 e seguenti;
Infine si prevede un tax rate in calo al 42% ed un payout in crescita al 44%.
I risultati del modello convergono su un valore per azione di circa 4,1 Euro che tende a crescere (ridursi) di 0,23 Euro per ogni punto in meno (in più) del cost income ratio come mostrato nella figura seguente.

ebitda_credem


Dati prospettici

 

Anno di valutazione

2011

2012

2013

2014

2015

2016

Attivo

 

 

 

 

 

 

Attività fruttifere di interessi

29.288,36

28.702,59

29.850,70

31.044,73

32.286,52

33.255,11

Attività non finanziarie

689,29

675,5

702,52

730,62

759,85

782,64

Altre attività finanziarie

1.119,66

1.097,26

1.141,16

1.186,80

1.234,27

1.271,30

Totale attivo

31.097,31

30.475,36

31.694,38

32.962,15

34.280,64

35.309,06

Passivo

 

 

 

 

 

 

Passività onerose

26.703,72

26.052,80

27.067,75

28.120,22

29.216,08

30.046,92

Passività non onerose

2.741,83

2.687,00

2.794,48

2.906,26

3.022,51

3.113,18

Patrimonio Netto

1.651,75

1.735,57

1.832,15

1.935,68

2.042,05

2.148,95

Totale Passivo

31.097,31

30.475,36

31.694,38

32.962,15

34.280,64

35.309,06

Conto Economico

 

 

 

 

 

 

Interessi attivi

841,07

846,73

880,6

915,82

952,45

981,03

Interessi passivi

321,35

312,63

324,81

337,44

350,59

360,56

Margine di interesse

519,72

534,09

555,78

578,38

601,86

620,46

Commissioni

436,63

458,46

476,8

495,87

515,7

536,33

Margine di intermediazione

956,35

992,55

1.032,58

1.074,25

1.117,56

1.156,80

Costo lavoro

418,15

421,83

433,68

445,81

463,79

480,07

Spese generali

275,09

282,88

289,12

295,42

307,33

318,12

Risultato di Gestione

263,11

287,84

309,77

333,02

346,44

358,61

Accantonamenti

54,24

76,19

63,39

65,92

68,56

70,62

Componenti Straordinari

6,89

0

0

0

0

0

Risultato lordo

215,77

211,65

246,39

267,09

277,88

287,99

Imposte

119,09

95,24

108,41

114,85

116,71

120,96

Utile di Esercizio

96,68

116,41

137,98

152,24

161,17

167,03

* di cui utile di terzi

0,05

---

---

---

---

---

Utile netto

96,63

---

---

---

---

---

Flussi Cassa

 

 

 

 

 

 

Variazione Attività

---

-621,95

1.219,01

1.267,78

1.318,49

1.028,42

Variazione Passività non onerose

---

-54,84

107,48

111,78

116,25

90,68

Utile

---

116,41

137,98

152,24

161,17

167,03

Fabbisogno finanziario lordo

---

-683,52

973,56

1.003,75

1.041,06

770,71

Dividendi

---

32,59

41,39

48,72

54,8

60,13

Fabbisogno finanziario netto

---

-650,92

1.014,95

1.052,47

1.095,86

830,84

Indici

 

 

 

 

 

 

ROE %

---

7,05

7,95

8,31

8,33

8,18

Redditività impieghi %

---

2,95

2,95

2,95

2,95

2,95

Costo della raccolta %

---

1,2

1,2

1,2

1,2

1,2

Incidenza costo lavoro %

---

42,5

42

41,5

41,5

41,5

Incidenza spese generali %

---

28,5

28

27,5

27,5

27,5

Incidenza accantonamenti %

---

0,25

0,2

0,2

0,2

0,2

Tax rate %

---

45

44

43

42

42

Crescita Attività

---

-2

4

4

4

3

Crescita Commissioni

---

5

4

4

4

4

Payout

---

28

30

32

34

36

Tutte le ultime su: credem , titolo settimana
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.