NAVIGA IL SITO

FTSEMib: domande e risposte

Se si fanno le domande giuste, si ottengono anche le giuste risposte. Ecco di seguito le domande che questa fase di mercato genera e le risposte relaive.

di Fabio Pioli 26 feb 2024 ore 11:10

Di Fabio Pioli, trader professionista, ideatore di Miraclapp, la più grande piattaforma del reddito extra

analisi-mercato_1È da un po’ di tempo (almeno un anno, che mi ricordi) che scriviamo che la direzione di lungo periodo del mercato italiano sarebbe stata pienamente resa chiara solo da un’accelerazione rialzista che si concretizzasse in giornate di crescita consecutiva da +3%, +4%, +5%.

E non è riflessione di poco conto perché è la prima volta da quando si scrive su queste pagine che tale ipotesi sia stata contemplata: le altre volte che i prezzi dell’indice italiano si erano avvicinati agli estremi superiori (area 25.000 punti di future sull’indice FTSEMib) il consiglio era: non comprare.

Ci si può dunque chiedere se le ultime tre giornate, riportanti crescite consecutive da +1% giornaliero circa combacino con questa ipotesi (accelerazione rialzista) e quindi tolgano il dubbio sul trend di lungo periodo (mentre, come più volte scritto, dubbio non v’é sul trend di breve e di medio periodo).

La risposta è duplice: “può essere” e “che importa?”

“Può essere” perché, nonostante 3 giornate da +1% non equivalgano a 3 giornate da +3 o da +4%, l’impressione di accelerazione c’è (ma bisogna ovviamente sempre diffidare delle impressioni (ricordate l’articolo “FTSEMib: senza birra?”, in cui si metteva in guardia proprio dall’agire in base alle impressioni?).

“Che importa?”, che è la risposta migliore perché, come sempre detto, l’importante non è fare previsioni, ma avere le giuste strategie. E la giusta strategia vi è stata data (già da molto tempo, in verità): mantenere saldamente in portafoglio, senza farsi allettare dai prezzi in salita, tutti i titoli che non abbiano rotto i loro supporti (e vendere quelli che invece lo abbiano fatto).

Ecco che, grazie a questa strategia, avete mantenuto titoli come UniCredit o Generali, ad esempio, che hanno accelerato al rialzo nella scorsa settimana.

E per quanto riguarda il monitoraggio dei supporti? I supporti sono molto facili da definire (ad esempio ora per Unicredit sono a 26,5 euro circa e per Generali in area 20 euro)  mentre richiede grandissima pazienza l’attenderli e grandissima conoscenza il saper stabilire se vengano rotti o solo testati.

Altra domanda che potrebbe sorgere adesso è: ”Posso ora comprare?” La domanda sorge dalla possibilità, che deriva dall’analisi tecnica, che l’indice italiano raggiunga i 37.000 punti.

Infatti, se realmente si tratta di trend di lungo periodo, e quindi di “rettangolo” rotto al rialzo, la proiezione di arrivo del movimento è proprio area 37.000 (Figura 1).

analisi-tecnica-ftsemib-26-febbraio-2024-1

Fig 1. Future FTSEMib – Grafico mensile

 

Ebbene, la risposta a questa domanda è altrettanto semplice della strategia: “No”.

Perché “No”? Ebbene, puoi fare quello che vuoi ma se non conosci la risposta alla domanda: “con quale probabilità andrà a 37.000”, è meglio che ti astieni.

La risposta a questa domanda, che neanche noi sappiamo, potrebbe essere qualsiasi.

Potrebbe essere 50% come 1% e quindi mettersi long con probabilità sconosciute è irraziaonale.

Dunque, ultima domanda: “Dove cambia la strategia?”. Dobbiamo, come detto, mantenere i titoli e monitorare i supporti quindi, per quanto riguarda l’indice italiano, rotti i 31.700 punti, la strategia cambia e diventa ribassista (almeno di breve periodo) (Figura 2)

analisi-tecnica-ftsemib-26-febbraio-2024-2

Fig 2. Future FTSEMib – Grafico giornaliero

 

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà. L'autore comunica che la presente esposizione presenta informazioni che potrebbero potenzialmente suggerire implicitamente o esplicitamente una strategia di investimento riguardante uno o più strumenti finanziari e pareri sul valore o il prezzo attuale o futuro di tali strumenti ed è da intendersi come una comunicazione di marketing. In quanto tale non rappresenta una ricerca preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l'indipendenza di una ricerca in materia di investimento e non è soggetta a nessun divieto che proibisca le negoziazioni da parte degli analisti e dei soggetti rilevanti prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti.
Tutte le ultime su: analisi tecnica
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.