NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Titolo sotto la lente: Telecom Italia

Titolo sotto la lente: Telecom Italia

Nel triennio 2015-2017 Telecom Italia ha registrato una crescita del fatturato dell'1,7% mentre il margine operativo lordo è passato da 7004 a 7790 milioni di Euro (+11,2%), grazie ad una crescita dei margini di 3,3 punti percentuale

di Claudio Guerrini 12 apr 2018 ore 11:05

A cura di evaluation.it

 

TELECOM ITALIA: PROFILO SOCIETARIO

Il Gruppo Telecom Italia opera in tutta la filiera dei servizi di comunicazione avanzata: telecomunicazioni fisse, mobili ed internet, con i brand Telecom Italia e TIM; office & system solutions (Olivetti); ricerca e sviluppo (Telecom Italia Lab). Il Gruppo è presente in Europa, bacino Mediterraneo e Sud America. Telecom Italia è in Italia uno dei maggiori operatori di telecomunicazioni fisse, con quasi 12 mln di linee in Italia e 8,8 mln di accessi broadband (di cui 7 mln retail e 1,8 mln wholesale). E' anche uno dei maggiori operatori mobili italiani, con 30 mln di linee. All'estero, TIM Brasil è una realtà in continua crescita, ed offre servizi di telefonia mobile (oltre 72,5 milioni di linee) e servizi convergenti.

pagella-telecom-italia

 

TELECOM ITALIA: ANALISI DEL TITOLO

telecom-tim-logoLe azioni Telecom Italia fanno parte del paniere FTSE Mib e rientrano nel segmento Blue Chips.
Telecom Italia mostra una rischiosità maggiore di quella del mercato (beta maggiore di 1) riflettendo l'elevata leva finanziaria e la presenza in un business ad alto tasso di concorrenza.
Negli ultimi 3 anni il titolo Telecom Italia ha registrato una performance del -21% nettamente inferiore al -0,5% messo a segno nello stesso periodo dall'indice FTSE Mib. Dopo un iniziale spunto positivo, che ha permesso di toccare un massimo ad ottobre 2015, è seguita una fase riflessiva che, nei successivi 8 mesi, ha portato ad un sostanziale dimezzamento delle quotazioni (minimi di luglio 2016). Il successivo recupero è stato più debole di quello del mercato e si è arrestato a maggio 2017, riavvicinando nei mesi successivi i precedenti minimi; positivo l'andamento del primo trimestre 2018, con accelerazione nelle ultime settimane.

analisi-telecom-italia

 

TELECOM ITALIA: COMMENTO AI DATI DI BILANCIO

Voci di bilancio

2015

var %

2016

var %

2017

Totale Ricavi

20.005,00

-3,34

19.336,00

5,25

20.351,00

Margine Operativo Lordo

7.004,00

14,25

8.002,00

-2,65

7.790,00

Ebitda margin

35,01

----

41,38

----

38,28

Risultato Operativo

2.625,00

41,26

3.708,00

-11,54

3.280,00

Ebit Margin

13,12

----

19,18

----

16,12

Risultato Ante Imposte

1.058,00

169,00

2.846,00

-37,56

1.777,00

Ebt Margin

5,29

----

14,72

----

8,73

Risultato Netto

657,00

199,24

1.966,00

-34,54

1.287,00

E-Margin

3,28

----

10,17

----

6,32

PFN (Cassa)

28.475,00

-8,85

25.955,00

0,52

26.091,00

Patrimonio Netto

21.333,00

10,41

23.553,00

0,98

23.783,00

Capitale Investito

51.228,00

-0,71

50.863,00

1,47

51.610,00

ROE

3,08

----

8,35

----

5,41

ROI

5,27

----

7,49

----

6,58

 

Nel triennio 2015-2017 Telecom Italia ha registrato una crescita del fatturato dell'1,7% mentre il margine operativo lordo è passato da 7004 a 7790 milioni di Euro (+11,2%), grazie ad una crescita dei margini di 3,3 punti percentuale; buon incremento anche per il risultato operativo a 3280 milioni di Euro (+24,9%) mentre il risultato netto è quasi raddoppiato a 1287 milioni (+95,9%). Gli indicatori di redditività mostrano una crescita di 2,3 punti per il ROE (al 5,4%) mentre il ROI passa dal 5,3% al 6,6%. Dal punto di vista patrimoniale l'indebitamento finanziario netto diminuisce di oltre due miliardi a quota 26,1 miliardi di Euro con un rapporto debt to equity in calo da 1,33 a 1,10.

TELECOM ITALIA: I COMPARABILI

Azienda

P/E

P/BV

Dividend Yield %

Telecom Italia

15,49

0,81

0%

Deutsche Telekom

18,50

2,08

4,83%

Orange

19,50

1,22

4,65%

Telefonica

13,49

2,50

4,91%

 

Commento: nel raffronto coi principali operatori europei di telecomunicazioni Telecom Italia risulta la più a buon mercato sulla base del rapporto Price/Book Value (Prezzo/Valore Contabile) mentre è seconda solo a Telefonica per quanto riguarda il Price/Earnings; resta a zero il rendimento da dividendi (solo le azioni di risparmio riceveranno una remunerazione del 3,8% circa), mentre tutti i comparables distrbuiranno cedole comprese tra il 4% e il 5%.

TELECOM ITALIA: PUNTI DI FORZA E DEBOLEZZA

Opportunità: lo scorporo della rete potrebbe portare ad una migliore valorizzazione degli asset della società

Rischi: riduzione dei margini nel mobile a seguito dell'ingresso di un nuovo operatore (Iliad) sul mercato italiano

 

TELECOM ITALIA: LA VALUTAZIONE

Nell'applicazione del metodo dei flussi di cassa scontati e dell'Economic Value Added si sono ipotizzati:

  • una crescita dei ricavi all'1% su tutto il periodo di previsione;
  • margini in progressiva ripresa dal 43,5% del 2018 fino al 44,5% del 2020 e seguenti;
  • un ROI di lungo periodo dell'8,9%.

Infine si prevedono: un tax rate al 39%, un costo del debito medio in calo al 5% ed un payout in progressiva crescita fino al 70%.
I risultati del modello convergono su un valore per azione di 0,88 Euro che tende a crescere (ridursi) di 0,08 Euro per ogni punto in più (in meno) del margine sulle vendite come mostrato nella figura seguente.

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.
Tutti gli articoli su: telecom italia , titolo settimana Quotazioni: TELECOM ITALIA
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia rappresenta il documento che attesta la temporanea impossibilità al lavoro. È redatto dal medico curante, il quale provvederà a inviarlo all’INPS Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »