NAVIGA IL SITO

Al Tesoro 2,8 miliardi da Eni ed Enav (Il Sole24Ore)

di Edoardo Fagnani 16 nov 2017 ore 07:51 Le news sul tuo Smartphone

mef-dipartimento-del-tesoroSecondo quanto scritto su Il Sole24Ore il ministero dell’economia e delle finanze avrebbe inviato una lettera alla Cassa depositi e prestiti chiedendo a quest’ultima di rilevare una quota del 50,37% del capitale di ENAV e un partecipazione del 3,3% di ENI.

Sulla base dell’attuale quotazione delle due società a Piazza Affari, il Tesoro potrebbe incassare risorse nell’ordine dei 2,8 miliardi di euro. “Una cifra non lontana dal target per il 2017 pari allo 0,2% del Pil (circa 3,5 miliardi) indicato nel Def”, ha precisato il quotidiano finanziario.

Il Sole24Ore ha segnalato che “per il 22 novembre è convocato un consiglio di amministrazione della Cdp che dovrà esaminare la proposta”, con l’obiettivo di chiudere le due operazioni nel mese di dicembre.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: eni , enav , cassa depositi prestiti

Guide Lavoro

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Ma bisogna anche viverci davvero e soprattutto avviare una attività economica. In questa guida ecco come funzionerà il cosiddetto "Reddito di residenza attiva" Continua »

da

ABCRisparmio

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Ne sentiremo parlare nei prossimi mesi. Perché la riforma del cuneo fiscale fa parte del programma del nuovo governo. Vediamo cos'è il cuneo fiscale e perché tagliarlo Continua »