NAVIGA IL SITO

A2A, i conti preliminari del 2016

di Mauro Introzzi 27 feb 2017 ore 17:15 Le news sul tuo Smartphone

a2a-logoA2A ha approvato nelle scorse ore i dati preliminari al 31 dicembre 2016. Nell'esercizio il gruppo ha registrato svalutazioni di asset, avviamenti e partecipazioni per 110 milioni di euro, nonché la ripresa a valore di asset per 51 milioni di euro.
Il margine operativo lordo è stato superiore agli 1,22 miliardi di euro, in crescita di oltre il 16% rispetto agli 1,05 miliardi di euro dell’esercizio precedente.
Al netto di proventi non ricorrenti (superiori a 100 milioni di euro e degli effetti derivanti dal primo consolidamento, per cinque mesi, di LGH) la crescita ordinaria sarebbe stata superiore al 4,5%.

L'anno si è chiuso con un utile ante imposte pari a circa 350 milioni di euro dai 76 milioni di euro nell’esercizio 2015,
al netto di svalutazioni nette di asset, avviamenti, partecipazioni e ripristini di valore per 261 milioni di euro.

A fine 2016 la posizione finanziaria netta era pari a circa 3,14 miliardi di euro, in crescita di circa 240 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2015 quale risultante degli effetti dell’acquisizione e primo consolidamento di LGH.

Il progetto di bilancio consolidato del gruppo sarà esaminato nel corso del consiglio di amministrazione del prossimo 3 aprile 2017.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: a2a , bilanci 2016