NAVIGA IL SITO

A2A, scende l'utile ma sale il dividendo

La utility lombarda ha chiuso il 2013 con un calo degli utili ma il suo consiglio di gestione ha deliberato di proporre ai soci un dividendo pari a 0,033 euro per azione

di Mauro Introzzi 14 mar 2014 ore 16:22
A2A: CONTI ECONOMICI DEL 2013
Nel 2013 i ricavi di A2A stati pari a 5,6 miliardi di euro, in flessione rispetto ai 6,48 miliardi di euro del 2012. La nota della stessa società evidenzia che il calo è frutto della decisione di contrarre l’attività di intermediazione di gas sui mercati all’ingrosso.
Il margine operativo lordo è risultato pari a 1,13 miliardi di euro, in crescita di 65 milioni di euro rispetto all'anno precedente. Il risultato operativo netto è stato invece pari a 257 milioni di euro, quasi la metà rispetto ai 501 milioni di euro del 2012.
Il risultato d’esercizio di pertinenza del gruppo, dedotto il risultato di pertinenza di terzi azionisti, è pari a 62 milioni di euro. Nel 2012 fu pari a 260 milioni di euro.

A2A: DEBITO A FINE 2013
A fine 2013 la posizione finanziaria netta, era negativa per 3,87 miliardi di euro, è in miglioramento di quasi mezzo miliardo rispetto al 2012 a seguito della positiva generazione di cassa attribuibile alla gestione operativa.

A2A: DIVIDENDO 2014
Sulla base di questi conti il consiglio di gestione ha deliberato di proporre all’assemblea degli azionisti il pagamento di un dividendo pari a 0,033 euro per azione ordinaria, in crescita rispetto agli 0,026 euro pagati nel 2013. La cedola, se approvata dai soci, verrà messa in pagamento il 26 giugno con data di stacco prevista per il 23 giugno.

LEGGI ANCHE: Dividendi 2014

A2A: STIME 2014

Nessun stima puntuale per il 2014 ma i vertici hanno indicato che l’azione manageriale sarà rivolta alla difesa dei livelli di redditività - anche attraverso il continuo miglioramento dell’efficienza operativa - e al conseguimento di un ulteriore calo della posizione finanziaria netta.

Tutte le ultime su: a2a , dividendi , bilanci 2013
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.