NAVIGA IL SITO

A2A, i conti dei primi nove mesi del 2018

A2A ha chiuso i primi 9 mesi del 2018 con utili in sostanziale crescita. Depurato dalle componenti non ricorrenti il risultato netto è rimasto pressoché invariato

di Mauro Introzzi 13 nov 2018 ore 12:31

a2a-logo

A2A ha chiuso i primi 9 mesi del 2018 con utili in sostanziale crescita. Depurato dalle componenti non ricorrenti il risultato netto è rimasto pressoché invariato. Ecco le stime sul 2018.

 

A2A, CONTI ECONOMICI DEI 9 MESI 2018

A2A ha chiuso i primi nove mesi del 2018 con ricavi pari a 4,52 miliardi di euro, in aumento del 9% (371 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il consolidamento del nuovo gruppo ACSM-AGAM ha contribuito per 67 milioni di euro sui ricavi del gruppo del terzo trimestre dell’anno.

 

Il margine operativo lordo si è attestato a 875 milioni di euro, in linea con gli 876 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente. Al netto delle partite non ricorrenti (33 milioni di euro nei primi nove mesi del 2018 e 54 milioni di euro nello stesso periodo del 2017) e del contributo fornito dall’ampliamento del perimetro derivante dall'inserimento di ACSM-AGAM, il margine operativo lordo sarebbe cresciuto di 6 milioni di euro (+1%).

Il margine operativo è stato pari a 544 milioni di euro, in flessione di 15 milioni di euro rispetto ai 559 milioni di euro del corrispondente periodo dell'anno precedente

 

Il periodo si è chiuso con un utile netto di pertinenza del gruppo di 335 milioni di euro, in significativo incremento (di 109 milioni di euro, il 48%) rispetto ai 226 milioni di euro al 30 settembre 2017.

Depurando i risultati sia dei 9 mesi 2018 che dei 9 mesi 2017 l'utile ordinario di pertinenza del gruppo nel periodo risulta pari a 309 milioni di euro, in calo dai 318 milioni di euro al 30 settembre 2017.

 

A2A, DEBITI A FINE SETTEMBRE 2018

A fine settembre 2018 la posizione finanziaria netta evidenziava un debito di 2,88 miliardi di euro dai 3,23 miliardi di fine 2017. Nel corso del periodo la generazione di cassa netta è stata pari a 304 milioni di euro a cui si aggiungono 75 milioni di euro per variazioni di perimetro e 30 milioni di euro di posizione finanziaria netta negativa derivante dal primo consolidamento di ACSM – AGAM.

La quota a tasso fisso e coperto dell’indebitamento lordo è pari all’ 84%. La duration è pari a 4,5 anni.

 

A2A, STIME SUL 2018

L’esercizio 2018 è atteso chiudersi con un margine operativo lordo tra 1,2 e 1,24 miliardi di euro comprensivi di proventi non ricorrenti per circa 33 milioni di euro e del contributo del primo consolidamento di ACSM-AGAM per circa 35 milioni di euro. La redditività netta è attesa eccedere i 400 milioni di euro. La generazione di cassa di A2A dovrebbe attestarsi a circa 170-200 milioni di euro dopo avere interamente auto finanziato la crescita degli investimenti, le operazioni di crescita esterna e il pagamento dei dividendi.

Tutte le ultime su: a2a , terzo trimestre 2018
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Fattura elettronica, chi ha l'obbligo di emetterla e come deve adempiervi

La fattura elettronica è il documento fiscale telematico che deve essere emesso per la cessione di un bene o la prestazione di un servizio. Tutto quello da sapere

da

ABCRisparmio

Bonus bebè 2020: come fare domanda, requisiti e importi

Bonus bebè 2020: come fare domanda, requisiti e importi

Dal 2020 possono usufruire dell’assegno mensile di sostentamento, meglio noto come “Bonus Bebè”, tutte le famiglie senza limiti reddituali Continua »