NAVIGA IL SITO

A.S. Roma approva il bilancio 2019/2020 e modifica i temini dell'aumento

di Redazione Lapenna del Web 26 ott 2020 ore 09:26 Le news sul tuo Smartphone

a-s-romaA.S. Roma ha reso noto di avere approvato il bilancio relativo all'esercizio 2019/2020.

La società ha riportato ricavi totali pari a 141,25 milioni di euro in netto calo rispetto ai 232,75 miloni di euro al 30 giugno 2019. Il margine operativo lordo, inclusa la gestione operativa dei calciatori, è risultato negativo per 67,7 milioni di euro, in peggioramento rispetto al valore positivo di 100,61 milioni dell'esercizio 2018/2019.

A.S. Roma ha terminato l'esercizio con una perdita netta di 204,03 milioni di euro, in forte peggioramento rispetto al risultato negativo di 24,29 milioni di euro al 30 giugno 2019. I dati negativi sono imputabili alla mancata partecipazione del club alla UEFA Champions League, competizione che la squadra aveva giocato nel 2019, minori incassi per le sponsorizzazioni e i trasferimenti dei giocatori.

A fine giugno 2020 l'indebitamento finanziario netto adjusted ammontava a 299,76 milioni di euro, con una viariazione negativa di 79 milioni rispetto ai dati di fine giugno 2019.

 

A seguito dei risultati economico finanziari del club, la società ha reso noto che verrà sottoposta alla prossima assemblea dei soci del 9 dicembre 2020 la proposta di aumentare fino a 210 milioni di euro l’importo dell’aumento di capitale in opzione e slittare fino al 31 dicembre 2021 il termine per la conclusione dell'operazione.

Inoltre, rispetto a quanto riportato nel documento dell’offerta pubblica di acquisto obbligatoria promossa da Romulus and Remus Investments, A.S. Roma ha evidenziato che gli azionisti non aderenti all'aumento di capitale potrebbero subire un maggiore impatto diluitivo senza la sottoscrizione dell'operazione e in ogni caso l’ammontare per ciascuna azione del club giallorosso, in termini monetari, necessario a mantenere inalterata la propria quota percentuale nel capitale anche a seguito del completamento dell’aumento di capitale, calcolato sulla base dell’importo massimo incrementato, sarà pari a 0,33 euro anziché a 0,24 euro.

Infine, per permettere di valutare l'offerta, Romulus and Remus Investments ha prorogato il periodo di adesione all'OPA fino al 6 novembre e la data di pagamento del corrispettivo è rifissata nel 12 novembre.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: a s roma