NAVIGA IL SITO

Cos’è il private placement

Il private placement serve a un'azienda che necessita di finanziarsi per collocare titoli, obbligazionari o azionari, senza passare da un’offerta pubblica

di Mauro Introzzi 18 set 2019 ore 08:48

Il private placement, traducibile con collocamento privato, è una modalità di piazzamento di nuovi titoli sul mercato primario. In questo approfondimento vedremo cos’è, quali sono i suoi pregi e limiti e quali sono le differenze con operazioni analoghe.

Cos’è il private placement

private-placementIl private placement serve a un'azienda che necessita di finanziarsi per collocare titoli, obbligazionari o azionari, senza passare da un’offerta pubblica. Si tratta di un’operazione di finanziamento di un’azienda che si rivolge a uno o più investitori istituzionali come fondi di investimento, banche o società fiduciarie. Si differenzia dal collocamento pubblico e dal collocamento tramite asta – che servono anch’essi per collocare nuovi titoli sul mercato - principalmente per il numero di soggetti finanziatori potenzialmente coinvolti nell’operazione. Grazie a questa caratteristica, con il private placement si riescono a tenere sotto controllo i conti, avere una maggiore flessibilità contrattuale e minimizzare le asimmetrie tra investitori ed emittenti.

 

Cosa si colloca con un private placement

Il private placement si perfeziona con il collocamento di titoli, azionari o obbligazionari. Perché sia un placement è condizione necessaria che si tratti di asset di nuova emissione.

Nella prassi di mercato il private placement serviva a collocare tipicamente dei titoli obbligazionari presso un gruppo ristretto di investitori qualificati.  Ed era utilizzato soprattutto da aziende di piccole e medie dimensioni. Da qualche tempo, specie sul mercato azionario italiano, si usa il private placement anche per collocare titoli in borsa tramite OPV, OPS o OPVS.

 

Differenze con l’accelerated bookbuild

Il private placement non va confuso con l’accelerated bookbuild. Quest’ultimo è una modalità di trasferimento di un consistente pacchetto di azioni da un investitore a un altro. Può essere utilizzata da uno degli azionisti principali di un’azienda quotata o dall’azienda quotata stessa.

 

Vantaggi di un private placement

Il principale punto di forza di un private placement è la sua capacità di tenere bassi i costi, per l’emittente, rispetto ad altre modalità di collocamento. Questa caratteristica è figlia di obblighi informativi non così stringenti come quelli richiesti nei collocamenti pubblici. Si registra poi una maggiore flessibilità sul taglio del collocamento e sulle sue caratteristiche. E offre la possibilità al collocatore di scegliere la controparte.

Un altro vantaggio del collocamento privato è una minore asimmetria informativa per il finanziatore, che ha la possibilità di richiedere informazioni aggiuntive rispetto a quelle più standard di un collocamento pubblico.

 

Limiti di un private placement

Il private placement non è però esente da rischi in capo al soggetto finanziatore. Che però ha solitamente la struttura giusta per gestirli. E li incorpora nei costi dell’operazione, anche considerando che l’attività di due diligence precedente l’emissione dev’essere decisamente accurata.

I limiti di un’operazione di questo genere risiedono nel fatto che spesso gli asset collocati non sono liquidabili facilmente perché tipicamente non quotati su un mercato regolamentato. Così i titoli potrebbero essere non alienabili per un determinato periodo di tempo.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »