NAVIGA IL SITO

Perché in economia si usa la media mobile

di Marco Delugan

Sì vorrebbe capire tutto subito, giungere a conclusioni decisive stando all’ultimo dato disponibile. In economia, però, non solo bisogna considerare sempre più indicatori per tentare di ipotizzare la direzione futura di qualsivoglia aspetto dell’agire economico collettivo, ma un singolo dato può essere addirittura sviante, perché non del tutto accurato – indicatori complessi da elaborare, come ad esempio il prodotto interno lordo, richiedono diverse revisioni per giungere al loro valore “definitivo” proprio perché non tutti i dati necessari a elaborarlo sono disponibili dalla prima versione – o perché non del tutto affidabile per costruzione o perché l’ultima lettura può risultare eccessivamente alta o bassa per via di eventi eccezionali che l’hanno influenzata.

Per questo è spesso meglio guardare alle serie storica, o almeno alle letture precedenti per avere un quadro più ampio dell’evoluzione del fenomeno che si vuole studiare e poterne così prospettare l’andamento futuro.

Una delle elaborazioni più utilizzate per tentare di cogliere il trend di fondo del fenomeno che si vuole studiare è la media mobile. La media mobile è la media di un numero prefissato di dati presi a partire dall’ultimo disponibile andando indietro nel tempo. Ad esempio, la media mobile mensile delle nuove richieste di sussidi per la disoccupazione, che sono un dato settimanale, considera gli ultimi 4 dati (settimanali) a partire dall’ultimo disponibile, li somma e li divide per quattro. Si chiama mobile perché appunto si muove nel tempo: a ogni nuova lettura del dato in questione, il nuovo dato rientra tra quelli utilizzati nel calcolo e contemporaneamente il più vecchio viene escluso.

Uno dei vantaggi della media mobile è la capacità di smussare i dati troppo alti e quelli troppo bassi, attenuando la volatilità naturale del dato così come le variazioni eccessive dovute a eventi inconsueti e di permettere in questo modo di avere stime più realistiche del reale trend di fondo del fenomeno osservato.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.