NAVIGA IL SITO

Macro Usa, NY Empire State Manufacturing Index

di Marco Delugan

L’Empire State Manufacturing Index monitora l’andamento del settore manifatturiero dell’area di New York. E’ nato nel 2002, e non ha ancora una serie storica così ampia da poter essere considerato un indice autorevole dagli operatori dei mercati finanziari. Tra quelli elaborati, l’indice più importante è quello delle condizioni economiche generali. Assume maggiore importanza per i mercati finanziari quando l’economia è vicina a un punto di svolta, come conferma o smentita di un quadro più ampio.

EMPIRE STATE MANUFACTURING INDEX: COS'E'
Giovane, tempestivo, emergente, tanto che secondo molti economisti quello elaborato dalla Federal Reserve Bank di New York diventerà uno dei più importanti indici macroeconomici degli Stati Uniti. Ma ancora non lo è. La prima pubblicazione risale al 2002, esce alla metà del mese a cui si riferisce, riguarda il settore manifatturiero della regione di New York.

EMPIRE STATE MANUFACTURING INDEX: COME VIENE ELABORATO
Ogni primo giorno lavorativo del mese la Fed invia le schede di rilevazione a 175 dirigenti di altrettante aziende manifatturiere. Al 10 del mese, termine previsto per la consegna, la Fed si trova di solito con circa 100 questionari compilati. Le domande riguardano il livello generale di attività, i nuovi ordini, le spedizioni, gli ordini inevasi, i tempi di consegna dei fornitori, le scorte, i prezzi pagati e quelli fatti pagare ai grossisti, il numero di occupati, la durata media della settimana lavorativa, le spese in tecnologia e in altri investimenti produttivi. Su ogni punto viene chiesto un confronto rispetto al mese precedente e le attese per i sei mesi successivi. Le risposte possibili sono: crescita, riduzione, nessun cambiamento. Per ogni domanda viene calcolato un indicatore: sopra lo zero segnala la crescita della dimensione considerata a livello dell’intero settore; sotto lo zero, la diminuzione.

EMPIRE STATE MANUFACTURING INDEX: I DATI PIU' IMPORTANTI
L’indice delle condizioni economiche generali, per la “capacità” di prevedere l’andamento del suo omologo calcolato dalla Fed di Filadelfia che, a sua volta, ha dimostrato nel tempo una buona correlazione con l’indice ISM manifatturiero nazionale. L’indice dei prezzi pagati, seguito con attenzione dalla Federal Reserve nazionale come primo sintomo di eventuali nuove spinte inflative. E poi gli indici dei nuovi ordini e dell’occupazione. L’indice delle condizioni generali è volatile, per questo è utile calcolarne la media mobile a tre o sei mesi, che ne riduce la variabilità.

EMPIRE STATE MANUFACTURING INDEX: IMPORTANZA PER IL MERCATO
Come raccolta di indizi su produzione e inflazione, la ricerca delle Federal Reserve di New York si è dimostrata valida, ma la risposta dei mercati ai suoi responsi non appare ancora particolarmente forte. Ha effetti maggiori se gli operatori ritengono che l’economia sia vicino ad un punto di svolta – di uscita da una recessione o di fine di una fase espansiva – quando l’ultima lettura dell’indice arriva come conferma o smentita di un quadro più ampio.

Effetto sulle obbligazioni
Crescita economica non troppo forte con spinte inflative trascurabili, e i prezzi delle obbligazioni possono salire. Mentre i timori di nuovi focolai inflativi porterebbero alla diminuzione dei prezzi e alla crescita dei rendimenti. Sebbene sia portatore di segnali interessanti su tutti questi aspetti, non muove spesso il mercato obbligazionario. Se capita, è in prossimità di punti di punti di svolta del ciclo economico.

Effetto sulle azioni
Più sensibile e reattivo il mercato azionario, soprattutto per il legame che c’è tra l’indice di New York e l’ISM nazionale. Se l’attività economica generale del settore manifatturiero sale, allora è possibile che tutta l’economia stia crescendo – il settore manifatturiero è per sua natura più legato al ciclo economico generale – e con questo i profitti delle aziende e la quotazione dei loro titoli.

Effetto sul dollaro
Non è stata osservata nessun particolare legame tra l’andamento dell’indice e la quotazione del dollaro.
Frequenza: mensile, i dati vengono pubblicati durante il mese a cui si riferiscono   

Fonte: Federal Reserve Bank di New York

Link: http://www.newyorkfed.org/survey/empire/empiresurvey_overview.html

Revisioni: possibili, ma di portata limitata

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: indici macro usa , indice empire state

Guide Lavoro

Il contratto di lavoro a chiamata

Il contratto di lavoro a chiamata consente di svolgere lavoro a intermittenza (job on call, in inglese). Tramite questo contratto, il datore di lavoro può ricorrere a lavoratori per brevi periodi di tempo in cui ha particolari necessità

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »