NAVIGA IL SITO
Home » Guide » Lavoro

Fondo Sanimoda: cos'è e a chi serve

Sanimoda è il fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell’industria della moda

di Carlo Sala 10 dic 2019 ore 12:44

fondo-sanimoda

***Guida rivista dall'area comunicazione e marketing dello stesso fondo Sanimoda***


Sanimoda è il fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell’industria della moda. E’ stato istituito il 28 luglio 2017 da Smi, Assocalzaturifici, Anfao, Aimpes, Assospazzole, Assoscrittura, Assogiocattolin e dai sindacati Femca-Cisl, FIilctem-Cgil, Uiltec-Uil ed è registrato all’anagrafe dei fondi sanitari tenuta dal Ministero della Salute.

 


A chi è rivolto Sanimoda

Sono iscritti obbligatoriamente al fondo tutti i lavoratori dipendenti ai quali si applicano i CCNL dei settori:

  • tessile abbigliamento industria;
  • occhialeria;
  • penne;
  • spazzole, pennelli, scope;
  • pelle-cuoio e ombrelli-ombrelloni;
  • giocattoli;
  • calzature;
  • reti da pesca (ad oggi iscrizione facoltativa).

L’iscrizione è effettuata direttamente dal datore di lavoro, che provvede a versare trimestralmente e in via anticipata, i contributi a favore dei suoi dipendenti in forza. La prima contribuzione effettuata dall’azienda è destinata all’iscrizione del lavoratore e alla costituzione del patrimonio del Fondo; la copertura assicurativa decorre a partire dal secondo trimestre contributivo.

Hanno diritto alla contribuzione al Fondo i lavoratori che abbiano superato il periodo di prova con rapporto di lavoro:

  • a tempo indeterminato, compresi gli apprendisti;
  • a tempo determinato, con durata indicata nel CCNL di riferimento;
  • a domicilio e a chiamata, con contratto a tempo indeterminato, nel quale il lavoratore abbia lavorato, anche in diversi periodi sommati tra loro, almeno 9 mesi nell’anno precedente (1° gennaio – 31 dicembre).

 

Chi può essere iscritto a Sanimoda

Oltre ai lavoratori per i quali si applica un CCNL appartenente ad uno dei settori sopra citati, che prevede l’iscrizione obbligatoria ed automatica al Fondo, a Sanimoda possono essere iscritti anche:

  • il coniuge fiscalmente a carico e il convivente more uxorio o unito civilmente il cui reddito complessivo annuo (intendendosi quello di imposta) non deve essere superiore a 2.840,51 euro (DPR. Numero 917/1986, punto numero 2) o quello pro tempore vigente;
  • i figli minorenni del lavoratore.

Come funziona Sanimoda

La modalità di accesso alle prestazioni sanitarie e alle strutture convenzionate da UniSalute per Sanimoda, sono indicate sul sito del fondo, all’indirizzo https://sanimoda.it, nella sezione riservata ai Lavoratori.

Nel caso in cui il lavoratore si rivolga a strutture convenzionate parte delle spese sarà coperta direttamente dal fondo; nel caso in cui egli si rivolga al SSN, professionisti o strutture con cui il fondo non è convenzionato, il lavoratore otterrà il rimborso delle spese sostenute per le cure a cui si è sottoposto.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Gli incentivi per l'assunzione di lavoratori

La legge riconosce sgravi contributivi per le assunzioni di persone in particolari condizioni. L’incentivo ha un’entità e una durata variabile. In questa guida tutti i bonus attualmente in vigore

da

ABCRisparmio

Detrazioni 730 delle spese sanitarie: pagate con mezzi tracciabili!

Detrazioni 730 delle spese sanitarie: pagate con mezzi tracciabili!

Ogni anno la Legge di Bilancio introduce novità sulle agevolazioni fiscali. Quest’anno, per 730 e dichiarazioni dei redditi da fare nel 2020, sono variate le condizioni per ottenere le detrazioni Continua »