NAVIGA IL SITO
Home » Guide » Lavoro

Fondo Sanimoda: cos'è e a chi serve

Sanimoda è il fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell’industria della moda

di Carlo Sala 10 dic 2019 ore 12:44

fondo-sanimoda

***Guida rivista dall'area comunicazione e marketing dello stesso fondo Sanimoda***


Sanimoda è il fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell’industria della moda. E’ stato istituito il 28 luglio 2017 da Smi, Assocalzaturifici, Anfao, Aimpes, Assospazzole, Assoscrittura, Assogiocattolin e dai sindacati Femca-Cisl, FIilctem-Cgil, Uiltec-Uil ed è registrato all’anagrafe dei fondi sanitari tenuta dal Ministero della Salute.

 


A chi è rivolto Sanimoda

Sono iscritti obbligatoriamente al fondo tutti i lavoratori dipendenti ai quali si applicano i CCNL dei settori:

  • tessile abbigliamento industria;
  • occhialeria;
  • penne;
  • spazzole, pennelli, scope;
  • pelle-cuoio e ombrelli-ombrelloni;
  • giocattoli;
  • calzature;
  • reti da pesca (ad oggi iscrizione facoltativa).

L’iscrizione è effettuata direttamente dal datore di lavoro, che provvede a versare trimestralmente e in via anticipata, i contributi a favore dei suoi dipendenti in forza. La prima contribuzione effettuata dall’azienda è destinata all’iscrizione del lavoratore e alla costituzione del patrimonio del Fondo; la copertura assicurativa decorre a partire dal secondo trimestre contributivo.

Hanno diritto alla contribuzione al Fondo i lavoratori che abbiano superato il periodo di prova con rapporto di lavoro:

  • a tempo indeterminato, compresi gli apprendisti;
  • a tempo determinato, con durata indicata nel CCNL di riferimento;
  • a domicilio e a chiamata, con contratto a tempo indeterminato, nel quale il lavoratore abbia lavorato, anche in diversi periodi sommati tra loro, almeno 9 mesi nell’anno precedente (1° gennaio – 31 dicembre).

 

Chi può essere iscritto a Sanimoda

Oltre ai lavoratori per i quali si applica un CCNL appartenente ad uno dei settori sopra citati, che prevede l’iscrizione obbligatoria ed automatica al Fondo, a Sanimoda possono essere iscritti anche:

  • il coniuge fiscalmente a carico e il convivente more uxorio o unito civilmente il cui reddito complessivo annuo (intendendosi quello di imposta) non deve essere superiore a 2.840,51 euro (DPR. Numero 917/1986, punto numero 2) o quello pro tempore vigente;
  • i figli minorenni del lavoratore.

Come funziona Sanimoda

La modalità di accesso alle prestazioni sanitarie e alle strutture convenzionate da UniSalute per Sanimoda, sono indicate sul sito del fondo, all’indirizzo https://sanimoda.it, nella sezione riservata ai Lavoratori.

Nel caso in cui il lavoratore si rivolga a strutture convenzionate parte delle spese sarà coperta direttamente dal fondo; nel caso in cui egli si rivolga al SSN, professionisti o strutture con cui il fondo non è convenzionato, il lavoratore otterrà il rimborso delle spese sostenute per le cure a cui si è sottoposto.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »