NAVIGA IL SITO
Home » Guide » Lavoro

Che cosa è e a chi serve il fondo San.Arti.

San.Arti. è il fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori del settore dell’artigianato. E’ stato costituito il 23 luglio 2012 da Confartigianato Imprese, Cna, Casartigiani, C.L.A.A.I. e dai sindacati Cgil, Cisl e Uil

di Carlo Sala 5 dic 2019 ore 10:41

san-artiSan.Arti. è il fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori del settore dell’artigianato. E’ stato costituito il 23 luglio 2012 da Confartigianato Imprese, Cna, Casartigiani, C.L.A.A.I. e dai sindacati Cgil, Cisl e Uil.

A chi si rivolge San.Arti.

Il fondo San.Arti. si rivolge ai lavoratori per i quali valgono i contratti di lavoro collettivo che coprono i vari segmenti dell’artigianato. Si tratta dei Ccnl:

  • dell’area meccanica;
  • dell’area chimica - ceramica;
  • dell’area legno - lapidei;
  • del settore alimentare e della panificazione;
  • del comparto acconciatura, estetica, tricologia non curativa, tatuaggi, piercing e centri benessere;
  • dell’area comunicazione;
  • dell’area tessile - moda.

L’iscrizione al fondo per i lavoratori ai quali si applica tale contratto è obbligatoria e il relativo costo è a carico del datore di lavoro (con trattenuta dalla busta paga del lavoratore). Nel caso un’azienda del settore dell’artigianato non aderisca a San.Arti è tenuta a corrispondere in busta paga ai propri lavoratori 25 euro lordi per 13 mensilità annue.

 

Quali lavoratori possono essere iscritti a San.Arti.

Sono iscritti al fondo i lavoratori del settore dell’artigianato con contratto:

  • a tempo indeterminato;
  • a tempo determinato;
  • di apprendistato.
  • di collaborazione.

Possono iscriversi al fondo anche i titolari di imprese artigiane (lavoratori autonomi) o i soci di società artigiane, nonché i familiari dei lavoratori (dipendenti o autonomi) già iscritti: il coniuge (anche di fatto o separato) e i figli (anche in affido). I figli possono essere iscritti fino all’età di 30 anni purché non superino un reddito annuo di  2.840,51 lordi.

 

Come funziona San.Arti.

Le strutture sanitarie convenzionate e le prestazioni mediche per le quali il fondo fornisce copertura sono elencate sul sito del fondo stesso, all’indirizzo https://www.sanarti.it.

Nel caso il lavoratore si rivolga a strutture convenzionate, i costi delle cure sono pagati direttamente dal fondo; nel caso si rivolga a strutture o specialisti non convenzionati il lavoratore ottiene il rimborso delle spese sostenute.

La copertura fornita da San.Arti cessa quando si raggiunge l’età di 66 anni e 6 mesi.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Gli incentivi per l'assunzione di lavoratori

La legge riconosce sgravi contributivi per le assunzioni di persone in particolari condizioni. L’incentivo ha un’entità e una durata variabile. In questa guida tutti i bonus attualmente in vigore

da

ABCRisparmio

Detrazioni 730 delle spese sanitarie: pagate con mezzi tracciabili!

Detrazioni 730 delle spese sanitarie: pagate con mezzi tracciabili!

Ogni anno la Legge di Bilancio introduce novità sulle agevolazioni fiscali. Quest’anno, per 730 e dichiarazioni dei redditi da fare nel 2020, sono variate le condizioni per ottenere le detrazioni Continua »