NAVIGA IL SITO
Home » Guide » Lavoro

Come Comunicare il cambio di appoggio bancario

Spesso in una società può succedere che il titolare decida di cambiare banca di appoggio, e quindi aprire un nuovo conto corrente in una banca diversa. Altre volte invece può succedere che la banca cambi gestione, assumendo una nuova denominazione. In entrambi i casi il titolare deve dare opportuna comunicazione a tutti quei soggetti con i quali intercorrono rapporti economici.

di marmottina 9 giugno 2011
Istruzioni
Difficoltà
  1. Nel caso in cui si verifichi uno di questi casi, il titolare dovrà informare tutti i clienti e i fornitori, in modo tale che i pagamenti futuri abbiano un buon fine. Infatti qualora un cliente vada a versare con bonifico su un conto corrente che non esiste più, oppure che ha cambiato credenziali, il pagamento stesso non andrebbe in porto.
  2. Pertanto il titolare si preoccuperà di creare un documento intestato sul quale vada a spiegare l'avvenuto cambio di credenziali, indicando i nuovi dati per il pagamento. In particolare il titolare andrà ad indicare la banca di appoggio e la relativa filiale, il codice CAB e ABI, ma più importante di tutti, il codice IBAN.
  3. Infatti il codice IBAN è il codice più importante per i pagamenti, ed è un codice alfanumerico composto da 27 cifre. Una volta creato il documento di comunicazione il titolare lo invierà a tutti i soggetti con i quali intrattiene rapporti commerciali, attraverso una comunicazione che può avvenire via fax, via posta o più comodamente via mail.
come-comunicare-il-cambio-di-appoggio-bancario

Cosa serve

da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »