NAVIGA IL SITO

I rendimenti obbligazionari

I rendimenti sono la ricompensa che il debitore riconosce al suo creditore per essersi privato per un certo periodo di tempo della disponibilità del suo denaro? Non è più così

di Valter Buffo 2 ott 2019 ore 10:16

rendimenti-obbligazionariIn una scorsa guida abbiamo offerto ai lettori una risposta alla domanda: che cosa è una obbligazione? Oggi facciamo un passo in avanti, e ci chiediamo: che cosa è il rendimento di una obbligazione?

Nel libri di testo di Finanza e Mercati, per molti decenni, si trovava una risposta di questo tipo: il rendimento di una obbligazione è la ricompensa che il debitore riconosce al suo creditore, per essersi privato - per un certo periodo di tempo - della disponibilità del suo denaro trasferendola appunto a chi ha emesso l’obbligazione.

A partire dalla metà del secondo decennio del nuovo millennio, però, si è verificata una situazione che non aveva precedenti storici: prima sul mercato dove si trattano le obbligazioni che sono state già emesse, e poi anche al momento dell’emissione, gli investitori si sono trovati di fronte ad obbligazioni con un rendimento negativo.

La definizione tradizionale, quella che avete letto sopra, non funziona più: ed anzi, siamo di fronte al paradosso che è proprio il creditore, che acquista quella obbligazione con rendimento negativo, a pagare per detenerla.

 

LEGGI ANCHE: Cosa sono le azioni

 

In questo modo, il creditore riceve meno denaro di quello che ha investito; e se il rendimento negativo si presenta già in fase di emissione, allora il debitore emettendo l’obbligazione incassa più di quello che restituirà in futuro. Serve quindi una definizione che risulti ancora valida, e che possa essere applicata sia in presenza di rendimenti positivi che di rendimenti negativi: diremo allora che il rendimento di una obbligazione, espresso in percentuale, è il rapporto tra il flusso di denaro che il detentore riceve nel corso del tempo, ed il flusso di denaro che è stato pagato all’atto dell’acquisto dell’obbligazione (meno 1).

Se il rendimento è negativo, allora il numeratore della frazione sarà inferiore al denominatore. Ritorneremo in seguito sulle ragioni che spiegano la comparsa del fenomeno dei rendimenti negativi. In questa guida, vogliamo offrire una panoramica relativa ai rendimenti delle diverse tipologie di obbligazioni:

  • se l’obbligazione prevede una cedola fissa, allora il rendimento della stessa alla sua scadenza può essere calcolato nel modo che abbiamo descritto più sopra;
  • se l’obbligazione prevede una cedola variabile, allora non risulterà possibile calcolare un rendimento a scadenza, proprio perché l’importo delle future cedole non è stato ancora determinato; si potrà soltanto calcolare un rendimento immediato, e basato sulla cedola corrente;
  • se l’obbligazione è emessa in valuta estera, ai calcoli descritti nei due punti precedenti è necessario aggiungere una stima della possibile variazione del cambio, che potrà essere favorevole oppure sfavorevole per l’investitore;
  • se l’obbligazione prevede una garanzia oppure un’opzione il calcolo è ancora più articolato e richiede strumenti matematici di una certa complessità.


Rimandiamo a future guide i vari approfondimenti sulle variazioni dei rendimenti (e quindi dei prezzi) delle obbligazioni sui mercati, e chiudiamo questa introduzione con un brano che ci ricorda come anche nel caso delle obbligazioni le forze della domanda e dell’offerta siano alla base della determinazione del prezzo. Si tratta di concetti di base, ma che è bene avere sempre a mente quando si investe.

How are bond prices (and bond yields) determined? Not surprisingly, by supply and demand. Some investors are supplying bonds, while others are demanding them. The bond supply curve is the relationship between the price and the quantity of bonds people are willing to sell, all other things being equal. The higher the price of a bond the larger the quantity supplied will be.This means that the bond supply curve slopes upward. The bond demand curve is the relationship between the price and quantity of bonds that investors demand, all other things being equal. As the price falls, the reward for holding the bond rises, so the demand goes up.  Thus, the bond demand curve slopes downward. Because the price of bonds is inversely related to the yield, the demand curve implies that the higher the demand for bonds, the higher the yield. (Cecchetti- Schoenholtz, 2017)

 

obbligazione-prezzo-quantita

Corso di finanza e mercati, indice e piano dell'opera

 

A cura di recce-d.com

recced-logo_1

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »