NAVIGA IL SITO

Obbligazioni: perché i rendimenti salgono e scendono?

Spieghiamo perché ogni giorno, sui mercati finanziari, il rendimento delle obbligazioni oscilla, ovvero sale oppure scende. Almeno 5 sono i motivi per cui questo succede

di Valter Buffo 4 ott 2019 ore 09:57

obbligazioni-rendimenti-salgono-scendonoIn una precedente guida, di questa parte del corso dedicata alle obbligazioni, abbiamo affrontato il tema del rendimento di una obbligazione, introducendo al lettore due rilevanti distinzioni, quella fra rendimento nominale e rendimento reale, e poi quella tra rendimento dell’obbligazione e rendimento per l’investitore.

 

LEGGI ANCHE: Obbligazioni: che cosa sono?

 

In questa guida resteremo sul tema dei rendimenti e cercheremo di spiegare in modo sintetico perché ogni giorno, sui mercati finanziari, il rendimento delle obbligazioni oscilla, ovvero sale oppure scende. Abbiamo già accennato nella seconda Sezione al tema della domanda e dell’offerta (anche con un grafico) e riprenderemo da qui, per portare all’attenzione del lettore il fatto che se la domanda sul mercato per una certa obbligazione supera l’offerta, allora il prezzo dell’obbligazione salirà, e il suo rendimento al tempo stesso scenderà.

Questo accade in ragione del fatto che un dato flusso di denaro, che viene garantito a chi detiene l’obbligazione, dovrà essere rapportato ad un prezzo di acquisto dello strumento che nel frattempo è salito. A titolo di esempio: un titolo obbligazionario che vale 10.000 euro ed ha un flusso cedolare di 300 euro renderà il 3% al suo detentore, ma se poi il prezzo salisse a 11.000 euro quei 300 euro garantiti dalla cedola non costituirebbero più il 3% del valore di acquisto, ma una percentuale inferiore.

A questo punto, ci resta soltanto da capire per quale ragione i prezzi e quindi i rendimenti variano: e qui la questione si fa molto, molto complicata. L’elenco dei fattori che fanno aumentare o diminuire la domanda di una certa obbligazione è piuttosto lungo, e noi proveremo a sintetizzarlo così: il mercato si occupa che tutti i rendimenti, di tutte le obbligazioni (a breve e a lungo termine, con cedola e a tasso variabile, con opzioni o con garanzie) siano tra di loro proporzionati, e giustificati proprio dalle caratteristiche dei diversi strumenti obbligazionari, e quindi se una certa obbligazione rende più della media delle obbligazioni della sua categoria allora gli investitori andranno ad acquistarla fino a che quel rendimento non sarà sceso al livello del rendimento delle altre.

D’accordo, fino a qui è semplice (per modo di dire): ma da quale livello si parte? Qui dobbiamo, in modo sintetico, toccare diversi argomenti:

  1. i tassi ufficiali di interesse, determinati dalla Banca Centrale, che dicono agli investitori quanto rende la liquidità;
  2. l’inflazione, che determina i rendimenti reali, e che agisce nel modo che viene illustrato sotto con un grafico;
  3. il premio per il rischio di termine, che ci dice quanto è grande il rendimento aggiuntivo che si richiede quando aumenta la durata dell’obbligazione;
  4. il premio di rischio per il credito, che ci dice quanto è grande il rendimento aggiuntivo che si chiede a debitori meno affidabili;
  5. ed infine la dimensione del mercato: se la dimensione complessiva del debito in circolazione aumenta, come accade in ogni altro mercato è probabile che gli investitori richiedano un premio per acquistare una quantità maggiore della medesima merce, che in questo caso è l’obbligazione.

Questo elenco è, ovviamente, una sintesi estrema, che fornisce a chi legge una panoramica, che ci auguriamo suggerisca al lettore una serie di opportuni approfondimenti. Noi chiudiamo la nostra sintesi con una citazione, dove si mette in evidenza un fatto che non va dimenticato: le obbligazioni sono rischiose.

How can bonds be risky? They are promises to make fixed payments on future dates. Where is the risk in that? The fact is that the return an investor receives for holding a bond is far from riskless. Bondholders face three major risks. Default risk is the chance that the bond’s issuer may fail to make the promised payment. Inflation risk means an investor can’t be sure of what the real value of the payments will be, even if they are made. And interest-rate risk arises from a bondholder’s investment horizon, which may be shorter than the maturity of the bond. If, for example, the interest rate were to rise between the time the bond is purchased and the time it is sold, the investor would suffer a capital loss.

 

bond-effetto-incremento-inflazione

 

Corso di finanza e mercati, indice e piano dell'opera

 

A cura di recce-d.com

recced-logo_1

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »