NAVIGA IL SITO

Il passivo del bilancio di una banca: le componenti principali

Il passivo di una banca è formato da quelle grandezze finanziarie viste come risorse (come depositi e raccolta), che poi gli istituti impiegano nella loro normale attività bancaria

di Valter Buffo 23 ott 2019 ore 12:27

banca_19Nella guida precedente (L’attivo del bilancio di una banca: le componenti principali), un grafico vi ha raccontato come le banche degli Stati Uniti (il sistema bancario più grande del pianeta) compongono il loro attivo: ovvero, come impiegano le risorse finanziarie di cui dispongono.

In questa guida guarderemo insieme all’altro lato del bilancio di un sistema bancario: come le banche vengono a disporre di quelle risorse finanziarie che poi impiegano.

Anche in questa guida vi forniamo una serie di dati: che in questo caso sono i dati relativi alla composizione dell’attivo del sistema bancario italiano, in un intervallo di tempo che va dal 2007 al 2014. Nella parte alta della tabella più in basso, potete vedere i dati relativi alla composizione dell’attivo, mentre nella parte in basso vedete la composizione del passivo.

Passiamo quindi ad una (sintetica) analisi delle principali voci del passivo di una banca.

  1. Depositi a vista - Le banche offrono ai clienti il servizio di deposito per la loro liquidità: si tratta di un servizio che appunto garantisce al cliente la liquidità delle somme depositate, a cui si aggiunge un servizio di contabilità relativo ai movimenti effettuati, oltre la partecipazione al sistema dei pagamenti nazionale, ed anche una remunerazione delle somme depositate che varia in funzione del variare dei tassi ufficiali di interesse determinati dalla Banca Centrale. Proprio l’evoluzione dei tassi di interesse, insieme con la diffusione di innovazioni tecnologiche nel sistema dei pagamenti, hanno ridotto nel tempo l’importanza di questa componente del passivo delle banche: Over the years, financial innovation has reduced the importance of checkable deposits in the day-to-day business of banking. As a share of total liabilities, checkable deposits plummeted from 40 percent in the 1970s to about 17 percent at the end of 2015. The reason for their decline is that checking accounts pay little or no interest; they are a low-cost source of funds for banks but a low-return investment for depositors. As interest rates rose through the 1970s and remained high into the 1990s, individuals and businesses realized the benefits of reducing the balances in their checking accounts and began to look for ways to earn higher interest rates. Banks obliged by offering innovative accounts whose balances could be shifted automatically when the customers’ checking accounts ran low.2 Thus, traditional checking accounts are no longer the principal source of bank funds.
  2. Depositi a termine, certificati di deposito e conti di risparmio - Le banche offrono alla clientela forme di deposito che riducono la liquidità, che diventa a termine (ad esempio a tre mesi) e non più a vista, o immediata; in questo modo, possono offrire al cliente una remunerazione più elevata per la somma in deposito, ed allo stesso tempo operare in modo più libero nell’impiego di questo tipo di depositi
  3. Depositi di altre banche - La liquidità interbancaria è una componente importante del passivo per l’insieme delle banche, come potete leggere anche nei dati della tabella in basso: prestandosi denaro fra loro, le banche risolvono il problema delle oscillazioni nella disponibilità di liquidità rispetto agli impieghi effettuati in un dato periodo; va aggiunto che in un dato sistema bancario coesistono banche con uno strutturale surplus di depositi rispetto agli impieghi, e viceversa, nel nuovo millennio, una importanza crescente è stata assunta dalle operazioni di pronti-contro-termine sui Titoli di Stato, chiamate in inglese “repo”: Finally, banks borrow using an instrument called a repurchase agreement, or repo, a short-term collateralized loan in which a security is exchanged for cash, with the agreement that the parties will reverse the transaction on a specific future date, typically the next day. For example, a bank that has a U.S. Treasury bill might need cash, while a pension fund might have cash that it doesn’t need overnight. Through a repo, the bank would give the T-bill to the pension fund in exchange for cash, agreeing to buy it back—repurchase it—with interest the next day. In short, the bank gets an overnight loan and the pension fund gets some extra interest, along with the protection provided by collateral.
  4. Raccolta attraverso la emissione di obbligazioni come si legge nella tabella in basso, per il sistema bancario italiano la voce seconda per importanza, dopo quella dei depositi da clientela, nel passivo del sistema bancario è quella della raccolta effettuata emettendo obbligazioni

 

attivi-passivi-banche-italia-2007-2014

Fonte: ASFIM

Corso di finanza e mercati, indice e piano dell'opera

 

A cura di recce-d.com

recced-logo_1

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »