NAVIGA IL SITO

10 citazioni per investire meglio

Perché si può imparare anche dalle esperienze degli altri ed evitare qualche scottatura, che tanto comunque ce ne saranno. Le ha raccolte Selena Maranjian di The Motley Fool.

di Marco Delugan 9 set 2016 ore 14:12

Ci sono molti modi di imparare. Si può seguire la strada più difficile, provando a fare, riuscendo e sbagliano. E si può imparare dall’esperienza degli altri. La sicurezza finanziaria è stato un obiettivo di molte menti brillanti che hanno poi deciso di condividere la loro conoscenza con gli altri, e di ottime fonti ce ne sono tantissime.

Selena Maranjian di The Motley Fool ha raccolto 10 corpose citazioni che possono aiutare a pensare e agire meglio nel campo della finanza personale, e non solo. Eccone una libera traduzione.

LEGGI ANCHE: Come investire i propri risparmi

Una piccola perdita può affondare una grande nave (Benjamin Franklin)
libri-300Un aforisma più profondo di quanto può sembrare. Per cominciare, molte piccole spese della vostra vita quotidiana una volta sommate possono diventare tutt’altro che piccole. Ecco due esempi tipici: quanto costa in un anno prendere il caffè tutti i giorni, quanto costa fumare un pacchetto di sigarette al giorno in un anno. Vabbè, provate voi a fare il conto.

Poi ci sono cose meno ovvie, come ad esempio le commissioni che pagate per i vostri investimenti. Cose che sembrano piccole, ma che nel lungo periodo posso pesare molto.

Immaginate di avere investito 10mila euro l’anno in due fondi che rendono entrambi il 10% l’anno per 10 anni. Uno impone commissioni dello 0,7%, mentre l’altro dell’1,7%. Il primo crescerà di circa 578mila euro, il secondo di 512mila. Più di 60mila euro di differenza per un punto percentuale.

Non c’è dignità maggiore e indipendenza più importante del saper vivere al di sotto dei propri mezzi
(Calvin Coolidge)
Un aforisma che sottolinea l’importanza di non andare oltre le proprie possibilità, che in questo caso vuol dire acquistare cose che non ci si può davvero permettere. E vero che The Motley Fool è un sito americano, e che gli italiani sono storicamente più abituati al risparmio di quanto non lo siano gli americani moderni, ma il suggerimento ha lo stesso un valore universale.

Il prezzo delle cose è quanto tempo devi lavorare per averle (Henry David Thoreau)
E’ un buon promemoria sul vero significato dei prezzi. Se guadagni 55mila euro in un anno e acquisti un’auto che costa 30mila euro, allora stai spendendo più della metà del tuo tempo di lavoro annuale per averla. E se guadagni 50 euro l’ora, la cena da 150 in un ristorante di grido ti costa tre ore di lavoro. Eccetera.

E’ un tipo di conto che può aiutare a tenere sotto controllo le spese.

Ci sono persone che perdono opportunità perché vestono in tuta e sembra che siano al lavoro (Thomas Edison)
Un po’ criptico ma, secondo Maranjian, Edison in questo aforisma mostra come spesso siamo attratti dall’idea di diventare ricchi in fretta e magari acquistiamo biglietti della lotteria o rischiano in borsa su titoli che speriamo di vedere in crescita in breve tempo. Sarebbe meglio seguire una strada meno appariscente e più lunga, risparmiando con diligenza e investendo in aziende solide e con buone prospettive, o su un mercato che prometta crescita nel medio e nel lungo periodo acquistando quote di fondi indice.

Un centesimo non vale più un centesimo (Yogi Berra)
Un aforisma che ricorda la presenza dell’inflazione che riduce il potere d’acquisto nel tempo. Con una inflazione del 3% l’anno, ad esempio, quello che una certa quantità di denaro ci permette di acquistare adesso si ridurrà a meno della metà nel giro di 25 anni. Fate quindi attenzione all’inflazione quando fate i vostri piani finanziari.

I mercati finanziari sono pieni di gente che conosce il prezzo di tutto e il valore di niente (Philip Fischer)
Riprende quello che Oscar Wilde ha fatto dire a Lord Henry Wotton ne “Il ritratto di Dorian Gray” e lo trasporta nei mercati azionari. Per dire che i prezzi delle azioni non contano molto, e sarebbe più utile sapere il loro vero valore. Acquistare un titolo azionario sopravvalutato può generare perdite o solo modesti guadagni, quando acquistare un titolo dalle buone prospettive ma sottovalutato dal mercato – cosa che si può fare solo se si ha idea del suo vero valore – può essere un ottimo investimento.

LEGGI ANCHE: Philip Fisher: “investite solo dove capite”

Se avete problemi ad accettare una perdita del 20%, allora non dovreste investire in azioni (John Bogle)
Nell’investimento finanziario il carattere conta. Bisogna aspettarsi che la borsa possa crollare e, quando dovesse accadere, avere la pazienza di sopportarlo e passare oltre, magari rilanciando acquistando titoli di buone aziende ai prezzi diventati più bassi. E saper anche accettare le perdite per gli investimenti sbagliati. Anche questo parte dell’investimento, ma più imparate e meno sbaglierete.

Sappi cosa possiedi, e sappi perché lo possiedi (Peter Lynch)
Acquistare un titolo perché qualcuno ve lo ha raccomandato o perché è caratterizzato da qualche parametro attraente, come un basso rapporto p/e e buoni margini di profitto non è sempre la cosa migliore. Sarebbe meglio sapere molte più cose dell’azienda che si sta acquistando, su come opera sul mercato e fa profitti. Secondo Peter Lynch bisognerebbe avere sempre una buona ragione per acquistare, magari perché ci si aspetta che raddoppi le entrate nei prossimi cinque anni mentre opera in un mercato dove è leader, con alte barriere all’entrata che le permettono di tenere a bada gli eventuali aspiranti concorrenti.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che ti serve sapere su Peter Lynch in 8 aforismi

Quando acquistate un titolo chiedetevi se acquistereste anche l’intera azienda (Rene Rivkin)
In pochissimi avrebbero i soldi necessari per comperare un’intera azienda quotata in borsa, ma la domanda è importante lo stesso. Se li aveste, quei soldi, comprereste l’intera azienda di cui stata acquistando qualche titolo? La risposta è importante, perché aiuta a capire se si sta facendo un’operazione speculativa o un vero investimento di lungo periodo.

Investire in conoscenza paga gli interessi migliori (Benjamin Franklin)
Ricordate che l’investimento può assumere molte forme, quella di un conto corrente o di un certificato di deposito. Ma ci sono anche altri tipi di investimento, come quelli su voi stessi. Dedicare molto tempo alla lettura di libri sull’investimento può rendervi investitori migliori, più saggi e più capaci di guadagnare. Ma anche investire nella carriera, migliorare le proprie qualifiche professionali potrà permettervi di guadagnare di più.

Charlie Munger, socio di Warren Buffett, è famoso per avere letto di tutto, dalla psicologia, alla storia, alla scienza e altro ancora, cosa che può aiutarvi a diventare un investitore migliore, un pensatore migliore, un decisore migliore, e anche una persona migliore.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »