NAVIGA IL SITO

Il rettangolo

di Egidio Mariella

Il rettangolo è la più semplice tra le figure proposte dall’analisi tecnica. Esso individua una fase di congestione dei prezzi, i quali si muovono all’interno di una banda fissa individuata da un supporto e da una resistenza.

rettangolo

 

Cosa aspettarsi quando si forma un Rettangolo


Generalmente i rettangoli vengono inseriti tra le figure di continuazione, ossia tra le figure che prevedono – nella fase successiva al breakout - una continuazione del movimento all’interno del quale sono inserite. In realtà i rettangoli possono configurarsi anche come figure di inversione, in base al contesto in cui si formano. Risulta infatti evidente come le fasi di congestione individuano un momento in cui il mercato esprime notevole incertezza ed attende nuove informazioni per decidere la futura tendenza. A differenza delle fasi di contrazione – in cui la continua riduzione della volatilità individua in maniera sempre più precisa il momento in cui il mercato riceverà le informazioni che attende - una figura di congestione come il rettangolo non consente di individuare con sufficiente anticipo il momento in cui avverrà il breakout.

Rettangoli e spunti operativi


Gli spunti operativi che tale figura può fornire sono sostanzialmente di due tipi. Il primo richiede di attendere l’uscita dei prezzi dalla zona di congestione inizialmente individuata. Tale uscita deve necessariamente classificarsi come breakout e, dunque, deve essere caratterizzata da un aumento dei volumi e della volatilità. Il primo elemento, in particolare, diventa di notevole importanza nelle situazioni in cui la figura tende a svilupparsi con volatilità già elevata.

Il secondo spunto operativo deriva invece dalla possibilità di sfruttare il movimento laterale dei prezzi per acquistare a ridosso del supporto individuato e vendere nel momento in cui i valori si avvicinano nuovamente alla parte alta della figura. In tale contesto può essere utile ricorrere all’utilizzo di alcuni oscillatori che, proprio in situazioni simili, riescono ad individuare con maggiore precisione le zone di ipercomprato e ipervenduto.

 
Altri articoli sull'Analisi Grafica:

Supporti e resistenze

I gap, quando il mercato va a vuoto

Le figure di continuazione

Le figure di inversione

La figura del diamante

Il triangolo

Doppio minimo e doppio massimo

Flag e pennant

Il pattern "testa e spalle"

Le Wolfe Wave

La Broadening Formation

L’analisi grafica in analisi tecnica


Egidio Mariella
egidio.mariella@gmail.com

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: analisi tecnica