NAVIGA IL SITO

Meglio investire!

Il mio articolo precedente poteva ingenerare il dubbio che non sempre la statistica e la logica camminano di pari passo

di Giancarlo Marcotti

Non è così, statistica e logica non sono mai in contrapposizione.

In particolare, esaminando nello specifico le prime due situazioni presentate nell'articolo, forse poteva sorgere il dubbio che due situazioni assolutamente identiche potessero produrre differenti strategie comportamentali. Questo solo in apparenza.

Se un gioco è a noi statisticamente favorevole, ciò non significa che in qualsiasi intervallo di tempo t questa condizione sia verificata, ma sicuramente lo è al tendere di t all'infinito.

Nella realtà non occorre attendere l'infinito per appurare la validità del teorema di Bernoulli (più comunemente conosciuto come legge dei grandi numeri).

Nella sua formulazione più semplice possiamo enunciare la legge dei grandi numeri affermando che "all'aumentare delle prove la frequenza relativa tende alla probabilità assoluta". Per verificare però questa tendenza è necessario attendere un periodo di tempo "congruo".

Ovviamente se ciò è vero in un gioco a noi favorevole lo è, a maggior ragione, nei casi meno vantaggiosi.

Lasciamo la metafora, torniamo a parlare di derivati per evidenziare ancora una volta che questi hanno il grande limite di accorciarci questo tempo in maniera alquanto pericolosa in cambio di un ipotetico maggior guadagno.

Questa maggior rischiosità non è sempre percepita dagli investitori, i quali si ritengono capaci in ogni momento di cambiare strategia chiudendo operazioni aperte allungando, teoricamente all'infinito, i tempi.

E' un'illusione. Tutto questo ha un onere ed i costi vanno ad incidere in maniera significativa sui rendimenti.

Per ridurre il rischio possiamo anche impostare operazioni in derivati di segno diverso, arrivando addirittura ad azzerare il rischio. Con questo tipo di operazione abbiamo ottenuto ciò che comunemente viene definito "strutturato".

Il derivato in questo modo perde la sua specificità di investimento diretto e diviene strumento per la costruzione di una operazione con bassissimo grado di rischio e conseguente rendimento correlato.

Sorge spontaneo un interrogativo: perché utilizzare strumenti rischiosi, ed anche costosi, per la costruzione di strutturati a basso rischio? Non conviene forse investire direttamente con strumenti meno rischiosi? Non è più logico o perlomeno più economico?

Il terzo esempio proposto nell'articolo metteva in evidenza come un guadagno di entità modesta, anche se certo, non invoglia i giocatori a partecipare. Ridurre enormemente il rischio rende il "gioco" poco attraente. L'investitore in derivati deve fare attenzione a questo aspetto in quanto la natura stessa del suo agire lo porta ad accettare rischi di difficile valutazione, ignorando gli inviti alla prudenza che tolgono molto della carica emozionale.

Non mi resta che ribadire un concetto a me molto caro. C'è una sola cosa da fare in borsa: investire.


Giancarlo Marcotti
giancarlo.marcotti@finanzainchiaro.it


Collabora con noi. Chiunque può collaborare allo sviluppo di Soldionline. L'unica condizione è avere delle conoscenze e delle idee, e la voglia di condividerle con gli altri. E che queste idee riguardino la finanza e i suoi dintorni. Per proporsi basta scrivere a
marcodelugan@soldionline.it.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: strategie di investimento

Guide Lavoro

Il contratto di lavoro a chiamata

Il contratto di lavoro a chiamata consente di svolgere lavoro a intermittenza (job on call, in inglese). Tramite questo contratto, il datore di lavoro può ricorrere a lavoratori per brevi periodi di tempo in cui ha particolari necessità

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »