NAVIGA IL SITO

Apprendisti allo sbaraglio

Sono stato selezionato per un "progetto giovani" da una banca del gruppo Unicredit per la durata di sei mesi nei quali verrà stipulato un co.co.co. e riconosciuta una provvigione…

di Antonio Lucenti 16 feb 2010 ore 14:16
Domanda di Luca

Egregio dott. Lucenti.
Seguo da tempo la Sua rubrica su Soldionline.it e non posso far altro che esprimerLe la mia ammirazione in merito agli argomenti da Lei trattati.

Colgo l'occasione per porle un quesito, un po’ diverso da quelli normalmente trattati nella rubrica ma molto attinente alla Sua professione di promotore: sono stato selezionato per un "progetto giovani" da una banca del gruppo Unicredit per la durata di sei mesi nei quali verrà stipulato un co.co.co. e riconosciuta una provviggione di 50€ per ogni c/c aperto (c/c che risulta essere l'unico strumento da poter dare in dotazione allo sponsor).

Io sono uno studente universitario che sta completando gli studi triennali in economia e che è molto affascinato dal mondo della finanza e volevo chiederLe consigli su come affrontare nel migliore dei modi questa esperienza cercando di completare il percorso con l'iscrizione all'albo ufficiale dei promotori. So che risulta esserLe una domanda un po’ strana ma sentire un'opinione da un soggetto terzo all'esperienza sopra menzionata, non può far altro che chiarirmi la situazione. Prego di fornirmi tutti gli accorgimenti che devo mettere in atto al fine di rendere tale esperienza davvero utile per la mia crescita professionale.

Distinti saluti

Risposta

Egregio Luca,
la ringrazio per la lusinghiera considerazione che mi dedica, dico sempre che non si vive di solo pane.

L'esperienza che va a fare.

La descrizione sintetica non lascia spazio a grandi interpretazioni: richiama in modo drammatico le esperienze degli studenti degli anni 60/80, sguinzagliati dalle case assicurative, con una preparazione assolutamente insufficiente (eufemismo interpretabile fino ai limiti concessi dalla fantasia e all'esperienza personale) per colonizzare il territorio dal basso.

Una volta sedotti i familiari e gli amici più sfortunati, la carriera si spegneva tristemente, lasciando spazio ad anni di rigurgiti di insoddisfazione e recriminazioni.

Uno dei motivi che ha creato e consolidato la diffidenza degli italiani nei confronti delle assicurazioni.

Si potrebbe dire di più, ma non mi pare il luogo…

Cambia il teatro, stesso copione.

Le auguro che questa proposta contenga qualcosa di più, ma, esposta così, emerge solo questo profilo.

In ogni caso sta a lei ed alla sua personale sensibilità trarre insegnamenti e conclusioni dalle sue esperienze.

Gli accorgimenti.

Lei è uno studente.

Questa definizione, se non è una qualifica meramente amministrativa, significa che lei impegna parte rilevante del suo tempo e della sua intelligenza a studiare, ricercare, paragonare, per apprendere e metter in pratica le sue conclusioni personali.

Senza pensare di essere infallibile, questi sono gli accorgimenti.

Accostarsi agli argomenti con senso critico positivo e costruttivo, facendo tesoro di quanto trova già fatto, per elaborarlo secondo la sua visione soggettiva.

Voglio dire che non è remunerativo, e generalmente sciocco ed inutile, concentrarsi nel cercare i difetti o gli errori, ma, secondo me, è necessario cercare di estrarre quel che di buono si riconosce in ogni fatto, teoria, regola, per utilizzarlo.

Senza pensare di essere infallibile.

Oltre che impossibile, non è importante né necessario sapere tutto, e men che meno cercare di dare questa impressione.

Secondo me è importante essere disposti ad imparare sempre qualcosa di nuovo per rispondere alle domande che ogni giorno devono essere affrontate.

L'accorgimento principe è: non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te.

Troppo semplice? Sicuramente. Ma semplice non è sinonimo di facile.

Mi auguro di aver interpretato correttamente la sua domanda, ma rimango a sua disposizione per qualsiasi approfondimento: senza pensare di essere infallibile.

Cordialmente

Antonio Lucenti
lucenti@antoniolucenti.it


Tutte le ultime su: lavoro
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.