NAVIGA IL SITO

Guadagnare e perdere con i contratti future

Tutti ne parlano ma in pochi li conoscono. Le colpe degli ultimi disastri finanziari sembrano quasi tutte loro. Il nostro corso prosegue proprio da qui, con un taglio legato al trading di tutti i giorni

di Marco Delugan 27 ott 2008 ore 12:53

Il mondo dei prodotti derivati è vastissimo e complicatissimo ma noi vogliamo come sempre semplificarci la vita senza trascurare le caratteristiche principali che contraddistinguono questo “mondo”.

Personalmente li divido in due categorie: future e opzioni. Circa le opzioni ho già ampiamente espresso il mio parere nei precedenti articoli e quindi il corso procederà solo in direzione future.

Prenderemo questi fantastici prodotti, che tanto fanno guadagnare o perdere il trader, per sviscerarli in ogni singola parte. Vedremo le opportunità, gli imbrogli non ancora scoperti da nessuno se non dal sottoscritto, le enormi possibilità di guadagno a rischio contenutissimo. Prenderemo in considerazione ogni sottostante: azione, indice, materia prima, obbligazione, ecc…

Per motivi di semplicità non entreremo nel discorso dei future “cartolarizzati” ovvero i certificate, impropriamente denominati future, se non nei commenti e solo per chi fosse interessato.

Gentili lettori la grande porta che decide le sorti di un paese con la speculazione derivata, e che soprattutto nel bene e nel male può cambiare la “vita economica” di un trader, si sta spalancando davanti a voi in modo del tutto gratuito e con la consapevolezza che chi scrive è sempre pronto a fare un passo indietro in caso di inesattezze. 

Data la premessa cerchiamo le parole più semplici per definire un future.

Oggi io che vendo pacchi di zucchero di un Kg al prezzo di 10 euro vorrei continuare a venderli a quel prezzo visto che prevedo una riduzione dello stesso, e di conseguenza una riduzione dell’utile, dello zucchero. 

Cosa posso fare? Semplice! Trovare una persona che la pensa in modo diverso dal mio, ovvero pensa che lo zucchero potrà solo aumentare di prezzo e che potrà venderlo a 10 euro al Kg lucrando la differenza. Io e tizio ci incontriamo e firmiamo un contratto dove mi impegno a vendere a tizio un Kg di zucchero, tra 1 anno ad esempio, al prezzo di 10 euro indipendentemente dal valore che avrà sul mercato. 

Ecco come nasce il nostro contratto future.

Passa un anno e il suo prezzo può essere più alto, più basso, o uguale a 10 euro. Adesso sta a voi scrivermi nel commento chi ci avrà guadagnato nei tre casi.

Buon trading


Roberto Domenichini
robixyz@inwind.it

Collabora con noi. Chiunque può collaborare allo sviluppo di Soldionline. L'unica condizione è avere delle conoscenze e delle idee, e la voglia di condividerle con gli altri. E che queste idee riguardino la finanza e i suoi dintorni. Per proporsi basta scrivere a marcodelugan@soldionline.it.

Tutte le ultime su: corso di trading , future
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »