NAVIGA IL SITO

USA-Cina: fino a che punto?

Molti si domandano se potranno essere i mercati, in un prossimo futuro, ad obbligare Stati Uniti e Cina a riavvicinarsi ed elaborare un accordo sui dazi

di Valter Buffo 14 mag 2019 ore 10:00

Commento giornaliero di recce-d.com

 

usa-cinaTweet, minacce e segnali di vario tipo sembrano indicarci una lunga guerra di posizione: e molti si domandano se potranno essere i mercati, in un prossimo futuro, ad obbligare Stati Uniti e Cina a riavvicinarsi ed elaborare un accordo. C’è chi lo sostiene, e per fornirvi una informazione il più diretta ed immediata che sia possibile, noi abbiamo selezionato per i lettori un grafico che trovate sotto con alcune cifre specifiche, e poi anche, tra mille e mille articoli e commenti, due passaggi molto significativi. Nel primo, viene fatto il punto sulla vicenda in corso, spiegando il perché ci ritroviamo a questo punto:

(…) the weekend failed to provide any substantive evidence that the "constructive" tone suggested by both Steven Mnuchin and Liu He on Friday was present, and in fact, soundbites from both president Trump and Chinese media indicated that the latest trade war escalation may last well into 2020 without a resolution, with China potentially waiting to see if Joe Biden is be elected president, helping to resolve the trade war. Yet while we now know how and why the trade talks unraveled so fast thanks to a detailed expose by the WSJ, which reports that "U.S. and Chinese governments both sent signals ahead of their trade talks in Washington last week that a pact was so near they would discuss the logistics of a signing ceremony" but "in a matter of days, the dynamic shifted so markedly that the Chinese deliberated whether to even show up after President Trump ordered a last-minute increase in tariffs on Chinese imports because the U.S. viewed China as reneging on previous commitments", the question remains what this means for markets.

Questo primo brano si conclude con la domanda che tutti noi investitori ci facciamo da giorni: che cosa significa per i mercati la rottura tra USA e Cina? Ecco che abbiamo individuato un secondo brano, che potrà esservi utile per mettere ordine tra i livelli della Borsa di new York, le mosse della Fed (è vero che potrebbe tagliare i tassi?) e il futuro che ci aspetta. Vi segnaliamo in particolare la conclusione, dove si scrive che “ci vorrà una più profonda fase di sofferenza economica e politica per costringere le parti all’accordo”. Una frase che ci aiuta a capire fino a che punto si potrebbe arrivare.

While there have been various "hot takes" on what the latest escalation means for risk assets, with many suggesting that a "no deal" outcome potentially triggering a plunge in the S&P below 2,600 and forcing the Fed to cut rates, one of the better assessments of the future state of capital markets as a function of the ongoing trade war, comes from Bank of America's chief economist Ethan Harris, who in "Once more to the brink" writes that his "long-standing view on the trade war is that the Trump Administration wants deals and will compromise, but only after it extracts the maximum concessions." To Harris, this is a pattern of big demands and moderate concessions that we have seen play out repeatedly. And this case is no different: both the US and China want a deal, "but motivating the inevitable compromise requires some combination of market, economic and political pain."

 

tariffe-usa-cina

Fonte: BBG

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 14 maggio 2019, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1.  La tensione sul tema tariffe USA Cina aumenta ancora dopo le minacce di Donald Trump alla stessa Cina
  2.  Attenzione ai dati macro in arrivo dalla Cina domani mattina: produzione industriale e vendite al dettaglio
  3.  Sempre domani vedremo il dato per il PIL tedesco e per il PIL dell’Eurozona
  4.  SEZIONE L'OPERATIVITA'    questa settimana sul piano operativo ci occupiamo dell’impatto della rottura tra USA e Cina: è necessario ribaltare del tutto i portafogli?
  5.  SEZIONE L'ANALISI    il tema della nostra Analisi sarà questa settimana l’inflazione: è giusto affermare che è morta?

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutte le ultime su: recced , dazi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

L'anticipo del TFR: quanto e quando è possibile chiederlo

Il lavoratore può chiedere al datore di lavoro anche un anticipo del TFR (il Trattamento di Fine Rapporto) mentre ancora sta lavorando per lui. La richiesta deve essere presentata per iscritto

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »