NAVIGA IL SITO

Si può guadagnare col bear market delle criptovalute?

Il trend di mercato per le principali criptovalute sta attraversando una fase ribassista. Tuttavia, mercato al ribasso non vuol dire mancanza di opportunità

di Edoardo Fagnani 3 apr 2018 ore 12:03

Il trend di mercato per le principali criptovalute sta attraversando una fase ribassista. Tuttavia, mercato al ribasso non vuol dire mancanza di opportunità, come segnala Matteo Oddi di Exante.

Come fare, quindi, per sfruttare anche questo trend di mercato?

Nell'analisi seguente l'esperto segnala tre strumenti che gli investitori hanno a disposizione per rendere profittevole questo trend, con l'avvertenza di utilizzarli con estrema cautela, in considerazione del maggiore livello di tecnicalità incorporato.

 

Il mercato delle criptovalute sta attraversando una fase ribassista.

Questo trend è figlio di numerose variabili che si sono accavallate nel corso del primo trimestre dell’anno, dai divieti alle pubblicità di Ico e criptovalute voluti da Google e dai social network più popolari ai timori circa un giro di vite sul fronte della regolamentazione che hanno preceduto il G20 (questione poi rinviata a luglio). Lo stesso Google Trends rivela che l’interesse verso l’intero comparto delle criptovalute è sceso ai livelli precedenti l’ondata di entusiasmo che ha caratterizzato il rally dello scorso novembre.

 

criptovalute-listatoOra, da più parti, si leggono avvertimenti circa il raggiungimento del “death cross” per il bitcoin, termine che fa riferimento all’incrocio della media mobile a 50 periodi e della media mobile a 200 periodi.

Un tale risultato è inteso come un forte segnale di debolezza del prezzo e potrebbe spianare la strada a un crollo piuttosto consistente, dando ragione peraltro a una nota diffusa circa due settimane fa da Goldman Sachs, che ritiene possibile un sell-off capace di spedire il BTC sotto quota 5.900 dollari.

 

A questa visione fanno da contraltare analisi come quella preparata da Fundstrat (per cui il bitcoin finirà l’anno a 25.000 dollari) e sondaggi come quello condotto da Finder (per cui il bitcoin è destinato a crescere fino a 29.000 dollari entro fine 2018, mentre il prezzo di Ethereum dovrebbe arrivare a 2.500 dollari). Fatto sta che al momento sono gli orsi ad avere ragione.

 

Eppure è risaputo che mercato al ribasso non vuol dire affatto mancanza di opportunità. “Secondo Warren Buffett quando l’economia si riempie di nubi all’orizzonte, allora bisogna essere pronti a veder piovere oro. Investitori e trader di criptovalute hanno bisogno di ricordare un adagio del genere in tempi come questi. E tenere a mente gli strumenti che hanno a disposizione per rendere profittevole il downtrend corrente”, sostiene Paolo D’Ambra, senior account manager per il broker Exante.

 

Quali sono questi strumenti?

I due principali sono la vendita allo scoperto e lo swing trading.

Nel primo caso un utente di un exchange di criptovalute prende in prestito delle monete digitali dalla piattaforma e le vende al prezzo corrente. Una volta chiusa la posizione corta, riacquista lo stesso numero di monete al prezzo corrente per restituire il prestito all’exchange e tenere per sé la differenza.

Il secondo metodo è indicato per i trader più smaliziati e che hanno più familiarità con l’analisi tecnica, quelli che giocano su oscillazioni e micro-trend di breve e brevissimo termine. Qui esperienza e alta tolleranza al rischio sono i requisiti d’obbligo.

Una terza opzione è infine offerta da un tipo particolare di criptovalute: le coin che fanno uso del Proof Of Stake. Quest’ultimo è un meccanismo di consenso all’interno delle blockchain, che comporta il pagamento di dividendi agli holder in cambio del possesso di una quantità minima di token e della gestione della rete. È il caso di altcoin popolari come Dash e Neo. Si tratta della soluzione più indicata per gli utenti meno esperti e che presentano una tolleranza al rischio più bassa.

 

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.
Tutte le ultime su: bitcoin
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Fattura elettronica, chi ha l'obbligo di emetterla e come deve adempiervi

La fattura elettronica è il documento fiscale telematico che deve essere emesso per la cessione di un bene o la prestazione di un servizio. Tutto quello da sapere

da

ABCRisparmio

Bonus bebè 2020: come fare domanda, requisiti e importi

Bonus bebè 2020: come fare domanda, requisiti e importi

Dal 2020 possono usufruire dell’assegno mensile di sostentamento, meglio noto come “Bonus Bebè”, tutte le famiglie senza limiti reddituali Continua »