NAVIGA IL SITO

Scivolando sul petrolio

L’andamento futuro del prezzo del petrolio, nella parte restante del 2018, non sarà determinato da schermaglie politiche, a differenza di ciò che ad esempio prevedono alcune banche di investimento

di Valter Buffo 17 lug 2018 ore 10:31

Commento giornaliero di www.recce-d.com

 

Forte calo ieri del prezzo del petrolio WTI, che questa mattina in Asia trattava a 68 dollari.

Ci attende un altro vertice OPEC in settimana, e c’è da domandarsi quale sarà questa volta il tema centrale: solo poche settimane fa, tutta l’attenzione si concentrava sulle mosse di IRAN e Venezuela e proprio in quella occasione noi vi abbiamo suggerito di non dare importanza alle notizie più strillate dai media (LEGGI ANCHE: L'Iran infiamma il petrolio?): “A giudicare dallo spazio che la stampa specializzata ha dedicato alla decisione di Trump sull’Iran, si direbbe che siamo di fronte a uno dei punti di svolta del 2018. Non siamo esperti politologi, e quindi ci affidiamo ai molti commenti che leggiamo: se però limitiamo lo sguardo ai mercati, l’impressione è che il fatto, ovvero la decisione di Trump, sia ben poco significativo, almeno se preso a sé stante.

 

barili-petrolioIl comportamento del petrolio nelle settimane successive ha poi confermato questo nostro modo di vedere le cose (lo vedete sotto, nel primo dei due grafici), ed ha anche confermato la nostra sensazione che l’andamento futuro del prezzo del petrolio, nella parte restante del 2018, non sarà determinato da questo tipo di schermaglie politiche, a differenza di ciò che ad esempio prevedono alcune banche di investimento molto note.

 

La nostra visione resta neutrale, nel breve termine, anche se nel medio lungo termine siamo LONG sulle materie prime. Ma c’è tempo per aumentare le posizioni, approfittando di eventuali momenti di calo: anche perché è bene ricordare, ad esempio guardando alla seduta di ieri (nel secondo grafico qui in basso) che il petrolio può muoversi, e spesso si muove, di 2-3 punti percentuali nel breve spazio di ore.

 

petrolio-17-luglio-2018

Fonte: Marketwatch

 

petrolio-17-luglio-2018-1

Fonte: Bloomberg

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 17 luglio 2018, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1. Il vertice tra Putin e Trump ad Helsinki ha lasciato molti punti interrogativi
  2. Il dollaro contro yuan scambia anche stamattina vicino a 6,70, la “soglia di intervento”
  3. I dati USA di ieri per le vendite al dettaglio (nella versione “gruppo di controllo”) hanno determinato una revisione al ribasso delle stime per la crescita del PIL USA nel secondo trimestre 2018
  4. SEZIONE L'OPERATIVITA': questa settimana sul piano operativo ci occupiamo della valutazione delle azioni USA, per le quali la stagione delle trimestrali costituisce un ostacolo molto elevato sa superare
  5. SEZIONE L'ANALISI: il tema della nostra Analisi sarà questa settimana la sterlina, nel quadro di Brexit, dell’economia del Regno Unito, e della politica di Carney

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutte le ultime su: recced , petrolio
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »