NAVIGA IL SITO

Referendum, rischi e opportunità su azioni e bond bancari

Fidelity International ha segnalato che l’esito del voto referendario potrebbe avere potenziali implicazioni sulla stabilità politica, con conseguenze anche sulla risoluzione delle problematiche delle banche italiane

di Edoardo Fagnani 30 nov 2016 ore 12:43

Il settore bancario resta il sorvegliato speciale a Piazza Affari, alla vigilia del referendum costituzionale italiano in programma per il 4 dicembre.
Fidelity International ha segnalato che l’esito del voto potrebbe avere potenziali implicazioni sulla stabilità politica, con potenziali conseguenze anche sulla risoluzione delle problematiche con cui le banche italiane stanno attualmente facendo i conti, in particolare per gli istituti che intendono effettuare un aumento di capitale. 
Gli esperti, infatti, ritengono che una fase di instabilità politica a seguito del referendum potrebbe intralciare il processo di ricapitalizzazione, con un impatto negativo in particolare per gli investitori azionari.

referendumAlberto Chiandetti, Gestore di FF Italy Fund di Fidelity International, ha segnalato che il fondo ha una posizione di sottopeso complessiva sulle azioni finanziarie italiane.
Il gestore, infatti, segnala che "se il risultato referendario favorisse l’instabilità politica, si potrebbe assistere a una fase di volatilità di breve periodo, che graverebbe in particolare sulle azioni bancarie italiane". Al contrario, l'esperto ritiene che l'impatto sarebbe probabilmente più modesto su altri settori dell’indice italiano.
Inoltre, Chiandetti si è dichiarato "particolarmente prudente" su alcuni dei titoli più grandi, in quanto il fabbisogno di capitale e i rischi collegati al referendum sminuiscono l'attrattiva di queste opportunità d'investimento. "Nell'ambito dei finanziari, preferiamo mantenere un'esposizione solo a banche con ritorni sul capitale sani e alle società di gestione del risparmio”, ha precisato il gestore.
Tuttavia, Alberto Chiandetti ha aggiunto che la volatilità potrebbe creare opportunità per gli investitori focalizzati sulla selezione delle azioni con le migliori prospettive di apprezzamento futuro.

Al contrario, Fidelity International ritiene che le prospettive per gli investitori in obbligazioni bancarie siano più positive.
In particolare, secondo la compagnia, gli istituti italiani più solidi saranno in grado di ridurre velocemente i prestiti in sofferenza esistenti e, a fronte di maggiori difficoltà per le banche più piccole e fragili, potrebbero beneficiare di una quota di mercato più grande, una posizione patrimoniale più solida e un miglioramento dei margini di profitto.
A questo proposito, Andrea Iannelli, Investment Director Obbligazionario di Fidelity International, ritiene che le obbligazioni emesse dalle maggiori istituzioni finanziarie nazionali dovrebbero trarre vantaggio dai processi di ricapitalizzazione in atto e dagli aumenti di capitale, a spese degli azionisti, mentre il programma di acquisti di titoli corporate della BCE manterrà sotto controllo i rendimenti delle emissioni non finanziarie. "Nonostante l'incertezza che si profila all'orizzonte, i titoli obbligazionari italiani offrono valore data la valutazione attuale", ha precisato l'esperto.
Inoltre, secondo Andrea Iannelli, i Btp scontano già una vittoria del "NO" al referendum costituzionale e, a prescindere dall’esito del voto, beneficeranno  dell'ulteriore sostegno della BCE.

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.
Tutte le ultime su: referendum , mercato azionario , bond
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »