NAVIGA IL SITO

Quesiti senza soluzione: la crescita

La domanda sui mercati resta sempre la stessa: se l’economia cresce così forte, allora … perché il dollaro USA crolla? Una domanda per ora senza risposta.

di Valter Buffo 29 gen 2018 ore 09:16

Commento giornaliero di www.recce-d.com

 

Donald J. Trump ha detto a Davos: “perché non potremmo crescere del 7-8% come fanno Cina ed India?”. Per il momento, però siamo ancora al 2,6%, come vedete dal primo grafico qui sotto. Ben al di sotto delle attese.

The 2.6 percent annualized gain in gross domestic product, reported by the Commerce Department on Friday, fell short of the Bloomberg survey median projection of 3 percent. Yet consumer spending jumped 3.8 percent, the best in more than a year, business equipment investment grew at the fastest pace in three years, and housing made a strong contribution. The more-volatile categories of trade and inventories together lopped 1.8 percentage points off of growth.

Tra le ragioni citate per spiegare la delusione, c’è la spesa delle famiglie per consumi, che NON dovrebbe accelerare neppure coi tagli alle tasse:

The economy had solid support from various sectors coming into 2018, and the president’s move to cut taxes will help underpin demand. Nonetheless, the pace of household purchases -- which account for about 70 percent of the economy -- probably won’t repeat its recent performance anytime soon amid still-modest wage gains and higher debt loads.

Neppure i dati per gli investimenti, però, hanno fatto segnare almeno fino a venerdì scorso impennate clamorose (secondo grafico qui sotto). E poi c’è il disavanzo commerciale, che probabilmente a Washington pensano di attaccare con il cambio debole (fatto che però funziona anche sui costi delle importazioni):

The report also shows how a widening trade gap can take a bite out of GDP: While strong domestic demand boosted imports last quarter, exports failed to keep pace even with a global growth pickup and a weaker dollar. Federal Reserve interest-rate increases could also weigh on the expansion, already in its ninth year. The bigger trade deficit during the quarter reflected imports rising at double the pace of exports. Net exports subtracted 1.13 percentage points from GDP, the most in a year. The gap between merchandise exports and imports in December was the biggest since 2008.

La domanda sui mercati resta sempre la stessa: se l’economia cresce così forte, allora … perché il dollaro USA crolla? Una domanda per ora senza risposta.

 

crescita-usa

Fonte: FRED

 

us-durable-goods-order

Fonte: RTT

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 29 gennaio 2018, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1.     Settimana decisiva per gli utili trimestrali negli USA: il nostro elenco oggi in The Morning Brief
  2.     Euro sotto 1,2500 stamattina in Asia in attesa di ascoltare mercoledì la Federal Reserve
  3.     Deludente il dato di crescita USA dello scorso venerdì: altre delusioni in arrivo, nel corso di questa settimana, dai due indici ISM?
  4.     SEZIONE L'OPERATIVITA'    questa settimana sul piano operativo ci occupiamo del tema del giorno, ovvero delle maggiori valute
  5.     SEZIONE L'ANALISI    il tema della nostra Analisi sarà la “pacchia” che ci dicono sia questa fase dei mercati finanziari. E’ vera pacchia? O è un grosso problema per tutti?

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.
Tutte le ultime su: recced
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.