NAVIGA IL SITO

Quali prospettive per l’azionario nel 2020?

Gli esperti di T.Rowe Price hanno provato a rispondere a questa domanda ipotizzando una ripresa economica globale nel breve termine (nonostante il rallentamento di USA e Cina). Preferenza per l’azionario internazionale

di Redazione Soldionline 25 nov 2019 ore 11:33

previsioni-2020Ci sono ancora spazi di crescita per il mercato azionario nel prossimo anno, dopo il forte recupero registrato nell’esercizio in corso? 
Gli esperti di T.Rowe Price hanno provato a rispondere a questa domanda ipotizzando una ripresa economica globale nel breve termine (nonostante il rallentamento di USA e Cina).

 

Secondo Alan Levenson - Capo Economista per gli Stati Uniti di T.Rowe Price - nel breve termine si prospetta una ripresa dell’economia globale, mentre ’inflazione rimarrà contenuta a livello mondiale, rispetto ai target delle banche centrali, anche se in alcune aree aumenterà la pressione salariale. Per il 2020, il potenziale di rialzo della crescita globale resta tuttavia limitato e i rischi sono sbilanciati al ribasso.

Mi aspetto che il prossimo anno l’impatto degli stimoli fiscali sarà neutrale nel complesso, anche se il margine per ulteriori tagli dei tassi varierà da economia a economia. L’inflazione nel complesso rimarrà ostinatamente ridotta, spianando la strada per una tendenza generale all’allentamento monetario. L’Europa sta affrontando fattori ciclici negativi per la domanda core, mentre l’economia statunitense dovrebbe rallentare nel corso del 2020. Con un’urbanizzazione che procede a ritmo più lento, il rallentamento economico in Cina è destinato a proseguire, anche se venisse meno la trade war. Inoltre, lo stimolo cinese resterà limitato, per contenere la crescita del debito nel Paese.

 

Justin Thomson - Chief Investment Officer, Equity, e portfolio manager T.Rowe Price - si è soffermato sulle prospettive per l’azionario internazionale, ricordando che nell’ultimo decennio hanno sottoperformato sistematicamente l’equity statunitense per una combinazione di elementi strutturali, forza del dollaro, disparità nelle valutazioni e fattori ciclici.

Le condizioni attuali del ciclo sono favorevoli per una sovraperformance dell’azionario internazionale. Gli effetti negativi della guerra commerciale USA-Cina e della Brexit hanno avuto un forte impatto sui mercati internazionali, ma ora è possibile che la situazione stia cambiando e che tali effetti lascino il posto a venti di coda positivi come l’incremento dell’innovazione nei mercati sviluppati ed emergenti, i modelli di governance più efficaci e le dinamiche demografiche più favorevoli negli emergenti. Vi è anche la possibilità che le valutazioni nell’azionario internazionale recuperino terreno.

 

John Linehan - Chief Investment Officer, Equity, e portfolio manager - ha analizzato le prospettive per l’azionario USA, mercato che arriva da nuovi massimi. 

L’attuale fase rialzista del mercato è la più longeva della storia, ma non quella che ha messo a segno il rialzo più elevato. I mercati rialzisti generalmente non muoiono di ‘vecchiaia’, ma per una combinazione di fattori come un rallentamento economico, errori nelle politiche della Fed, incertezza normativa e politica e valutazioni eccessive. Vi sono rischi elevati per il 2020 e una gamma molto ampia di esiti possibili, ma nel complesso ci aspettiamo rendimenti positivi, con opportunità nei titoli non difensivi ad alto tasso di dividendi e nelle ‘platform company’ con prezzi attraenti. La diffusione di innovazione e automazione continuerà a creare vincitori e vinti in molti settori, tra cui healthcare, media, energia e internet

 

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Che cosa è e a chi serve il fondo San.Arti.

San.Arti. è il fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori del settore dell’artigianato. E’ stato costituito il 23 luglio 2012 da Confartigianato Imprese, Cna, Casartigiani, C.L.A.A.I. e dai sindacati Cgil, Cisl e Uil

da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »