NAVIGA IL SITO
Home » Analisi di Scenario » Dove andrà l’euro nel 2019?

Dove andrà l’euro nel 2019?

Il 2019 potrebbe essere un anno di svolta per l’intera unione, sul piano politico e sul piano economico. Lecito quindi chiedersi che cosa potrebbe succedere all’euro rispetto al dollaro

di Valter Buffo 7 nov 2018 ore 09:37

Commento giornaliero di recce-d.com

 

euro-dollaro_15La Germania fa sempre paura, specie quando si sta parlando di moneta: ed è questo il fatto che spiega la tenuta dell’euro contro dollaro, anche a fronte di dati economici come quello che noi oggi vi proponiamo di rivedere, nel primo dei due grafici in basso.

L’industria della finanza, e le banche di investimento in particolare, per ora mantengono obbiettivi di cambio elevati per il cambio dollaro /euro: come vedete sotto, nel secondo dei due grafici, c’è chi si spinge a indicare un target di 1,35 dollari per comperare un euro (superiore, quindi, al cambio massimo dell’euro visto nel 2017, che era di 1,25 dollari).

 

Le nostre valutazioni, basate sull’analisi ed anche su esercizi di simulazione, ci indicano obbiettivi molti diversi, ed oggi in modo sintetico proveremo a spiegare le ragioni della nostra visione. L’eurozona è attesa nel 2019 da un appuntamento politico che potrebbe generare un profondo cambiamento: le Elezioni Europee potrebbero infatti vedere modificati gli equilibri politici che, fin dai primi anni hanno governato il processo di unificazione europea, con l’irruzione sulla scena delle forze cosiddette “populiste”; e da qui potrebbe derivare una revisione delle prospettive per il breve ed il medio termine della stessa Unione.

Aggiungete che, nel 2019, l’Eurozona dovrà probabilmente affrontare anche un rallentamento della crescita economica, e probabilmente anche la fine della fase di politica monetaria che si chiama quantitative easing, ed infine la nomina del nuovo Presidente della BCE.

 

In breve, il 2019 potrebbe essere un anno di svolta per l’intera unione, sul piano politico e sul piano economico. Lecito quindi chiedersi che cosa potrebbe succedere all’euro, che a nostro giudizio per tutte queste ragioni è avviato verso una fase di debolezza.

 

pmi-pil-europa-2016-2018

Fonte: Bloomberg

 

andamento-euro-dollaro-2012-2018-previsioni-morgan-stanley

Fonte: Bloomberg

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 7 novembre 2018, abbiamo trattato i seguenti temi:

  • Finisce al Congresso USA il dominio del partito Repubblicano
  • Il dollaro USA stamattina risale sopra 1,1450
  • Si apre oggi la riunione della Federal Reserve
  • SEZIONE L'OPERATIVITA'    anche questa settimana sul piano operativo ci occupiamo della situazione dei tassi e dei mercati obbligazionari
  • SEZIONE L'ANALISI    il tema della nostra Analisi sarà la Cina, la seconda economia del Pianeta che attraversa una fase complicatissima e da capire a fondo

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutti gli articoli su: recced , euro , previsioni 2019
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Guida completa al contratto di prestazione occasionale: le novità 2018

Guida completa al contratto di prestazione occasionale: le novità 2018

Con prestazione occasionale si intende una fattispecie di contratto attraverso il quale una parte assume l’altra a svolgere un determinato lavoro per un breve periodo di tempo Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »