NAVIGA IL SITO

Obbligazioni: chi è il killer?

Il mondo intero rischia di ritrovarsi senza un vero e proprio mercato per le obbligazioni nel momento nel quale questo mercato risulterebbe indispensabile: una vera e propria crisi finanziaria

di Valter Buffo 7 ago 2019 ore 09:58

Commento giornaliero di recce-d.com

 

bond-bbbCome dicevamo ieri (Cercando un rifugio nelle obbligazioni), il mondo intero rischia di ritrovarsi senza un vero e proprio mercato per le obbligazioni nel momento nel quale questo mercato risulterebbe indispensabile: una vera e propria crisi finanziaria. Al di là dell’impatto immediato della crisi tra Cina ed USA, la fragilità dei mercati finanziari in questo momento è un fatto conclamato e denunciato da numerosi ed autorevoli analisti. In una fase di stress e di tensione, in passato si correva tutti verso le obbligazioni, rifugio sicuro.

Oggi, come vi scriviamo da lunedì scorso, questo rifugio potrebbe essere “sold out” come certi hotel a Ferragosto, e questo perché da troppo tempo è stato occupato in forze dal denaro delle Banche Centrali. Tra i numerosi commenti che hanno portato all’attenzione del mondo questo rischio, ne proponiamo oggi uno tratto da Bloomberg. Vi segnaliamo di questo brano che leggete nella sua lingua originale, il passaggio che riguarda il mercato primario: l’autore si domanda se i rendimento negativi, che già oggi hanno ridotto ai minimi livelli i volumi scambiati sui mercati delle obbligazioni (e da qui i problemi con le obbligazioni illiquide) in futuro potrebbe mettere in crisi anche il mercato primario. Ovvero, se in futuro potrebbe diventare un problema emettere nuove obbligazioni.

Negative yields have never truly made sense. And yet, if you work in finance or even just read about markets in general, it’s starting to feel as if the once-absurd (or, at least, strictly academic) is starting to be considered, well, normal. (…) A common way to describe this central-bank induced phenomenon is by saying that investors are “paying for the privilege of owning bonds.” I’d call it something else: Setting the stage for the death of the bond market as we know it. In some ways, the implications of negative yields haven’t sunk in because many investors bought the debt when it offered a positive rate, meaning they’ve seen steady price appreciation and coupon payments at regular intervals. A better test will be whether Germany can continue to issue 10-year bunds that pay no interest at a price above face value, and whether others can do the same. This is how the bond market dies. Can you even call that sort of thing a bond? It offers no fixed-income payments and guarantees a loss if held to maturity. (…) Understanding this crossroads is a pressing matter.

 

Nell'immagine seguente l'andamento dell'ammontare dei bond a tassi negativi, nel mondo, tra il 2017 e il 2019

debito-tassi-negativi-2017-2019

Fonte: Bloomberg

 

Nel daily dedicato ai clienti, The Morning Brief, di oggi 7 agosto 2019, abbiamo trattato i seguenti temi:

  • Un lunedì di caos e un martedì sotto shock: come finirà la settimana, nessuno lo sa
  • Notevole l’indebolimento dello yuan cinese: gli interventi di ieri ovviamente sono soltanto una pezza su una ferita sanguinante
  • Resta decisivo seguire il rafforzamento dello yen giapponese
  • SEZIONE L'OPERATIVITA' - questa settimana sul piano operativo ci sentiamo obbligati a concentrarci sulle ricadute dei rapporti tra USA e Cina sui nostri portafogli
  • SEZIONE L'ANALISI - il tema della nostra analisi sarà questa settimana il rapporto tra i profitti delle aziende e la crescita dei PIL, prima negli USA poi nel resto del mondo

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutte le ultime su: recced , bond
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Come si ritirano le vincite al Superenalotto

Come si ritirano le vincite al Superenalotto

Come possono essere ritirare le vincite al Superenalotto? I premi Possono essere riscossi presentando la ricevuta originale e integra della schedina vincente giocata Continua »