NAVIGA IL SITO

Nuovo interventismo: gli estremi si incontrano

Gli interventi dei governi nelle materie dell’economia e dei mercati sono, inevitabilmente, legati al’orizzonte elettorale (almeno, nei Paesi dive si vota) e quindi di breve termine

di Valter Buffo 12 lug 2019 ore 08:24

Commento giornaliero di recce-d.com

 

grande-moderazioneCome osservato, e anche documentato, da lunedì a ieri mattina, a nostro avviso sono tantissimi i segnali concreti di un “nuovo interventismo” delle forze politiche al Governo, un po’ in tutto il mondo, nell’economia e sui mercati finanziari.

Abbiamo accennato nei giorni precedenti che gli interventi dei governi nelle materie dell’economia e dei mercati sono, inevitabilmente, legati al’orizzonte elettorale (almeno, nei Paesi dive si vota) e quindi di breve termine. A questo punto debole, ne aggiungiamo un secondo: che cosa avrebbero, i capi di governo in più rispetto ai mercati? per quale ragione un capo di governo dovrebbe sapere a quale livello deve essere fissato un tasso di cambio, oppure un tasso di interesse? Ad esempio, per che ragione Trump dovrebbe capire la politica monetaria meglio del board della Fed? Per che motivo l’italiano Salvini dovrebbe saperne di più di banche rispetto alla BCE?

 

Siamo sicuri che nella realtà ciò che guida questo “nuovo interventismo” in economia non sia altro che l’interesse personale?

Recce’d la vede così: il capo di governo non sa nulla, in più, rispetto ai mercati: ed è quindi sempre preferibile che sia l’azione dei mercati, piuttosto che il capo dell’esecutivo, a determinare i cambi, i tassi e i prezzi di Borsa. Detto tutto questo, c’è il problema è che oggi si sta formando una maggioranza politica che non la pensa in questo modo: in particolare, come noi stessi abbiamo messo in evidenza qui su SoldiOnline.it, la crescente popolarità di MMT ha la caratteristica di coinvolgere esponenti della tradizionale sinistra ed esponenti della tradizionale destra in una sorta di abbraccio populista tra i due estremi.

Proprio ieri, alla TV americana, è apparso il Consigliere Economico di Trump, Larry Kudlow, a fare l’elogio di Alexandra Ocasio Cortez, esponente democratica che si colloca all’estremo opposto dello spettro politico negli USA: e noi ve lo testimoniamo, oggi, con l’immagine in basso. Per noi investitori, questo è un segnale preoccupante, perché ci anticipa che aumentano le probabilità di una diffusa monetizzazione dei debiti degli stati, e di una sempre maggiore invadenza dei governi nelle scelte di politica monetaria. Allo scopo di valutare in modo corretto affermazioni come queste, ed il loro impatto futuro sui nostri investimenti, sarà utile tenere bene a mente ciò che nelle stesse ore ha detto il governatore della Banca del Canada, e noi riproduciamo sotto una parte delle sue parole.

Responding to a reporter’s question about the limits of monetary policy when dealing with trade tensions, Poloz replied it’s not as easy as lowering borrowing costs. “My sense is that the markets are not really on to the complexity of it,” Poloz said. “It seems a little too easy that interest rates could decline and that makes everything OK.”. An escalation in trade tensions looks to be on the minds of bond investors, but stocks are shrugging off this possibility, according to Canada’s central bank chief. “To put a fine point on it, the bond market pushes yields down and the stock market goes back as if nothing bad’s going to happen,” he said. “And yet the underlying shock would be clearly very bad for economic growth, would be bad for the level of productivity, would be quite harmful to profitability.”

 

tweet-bloomberg

Fonte: Bloomberg

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 12 luglio 2019, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1. L’Audizione di Powell al Congresso si è completata ieri: all’atteggiamento molto accomodante di Powell i mercati rispondono con una alzata di spalle, almeno fino ad oggi
  2. Notevole anche il rialzo del dato per l’inflazione in Germania, sempre ieri
  3. I dati USA per l’inflazione sono stati la vera sorpresa della giornata
  4. SEZIONE L'OPERATIVITA': questa settimana sul piano operativo ci occupiamo ancora di utili delle società quotate in Borsa, con nuove analisi ed approfondimenti
  5. SEZIONE L'ANALISI: il tema della nostra analisi sarà questa settimana l’inflazione, con una dettagliata analisi dei dati in uscita

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutti gli articoli su: recced
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

APE volontaria: come funziona (requisiti, calcolo e domanda)

APE volontaria: come funziona (requisiti, calcolo e domanda)

Ape volontaria è un anticipo sulla pensione di vecchiata. La si può ottenere per un massimo di 3 anni e 7 mesi fino al raggiungimento dell'età pensionabile. Continua »