NAVIGA IL SITO

Mercati finanziari in una fase di “caos calmo”

Secondo Giordano Beani (Amundi SGR) il comportamento dei mercati finanziari internazionali ci evoca la stessa sensazione di una calma apparente in una situazione internazionale a dir poco caotica

di Redazione Soldionline 4 set 2019 ore 10:09

I mercati finanziari sono caratterizzati da un periodo di forte incertezza, come evidenziato dalle performance registrate la scorsa settimana e, più in generale, nel mese di agosto.
“Il comportamento dei mercati finanziari internazionali la settimana scorsa ci evoca la stessa sensazione di una calma apparente in una situazione internazionale a dir poco caotica”, ha segnalato Giordano Beani, head of Multi-Asset Fund Solutions Italy di Amundi SGR. In particolare, sui mercati azionari si alternano paure e improvvise riprese di entusiasmo.
Nell’analisi seguente l’esperto prova ad analizzare più in profondità questo scenario.

 

previsioni-mercatoL’ossimoro “Caos calmo” è il titolo di un romanzo di Sandro Veronesi del 2006, che ha dato spunto all’omonimo film del 2008 con Nanni Moretti come attore protagonista. Pietro (Nanni Moretti), rimasto prematuramente vedovo, elabora il lutto seduto sulla panchina di fronte alla scuola della figlia, in un’atmosfera di calma apparente, ma arrovellato dal caos interno che la scomparsa della moglie ha scatenato in lui.


Ebbene il comportamento dei mercati finanziari internazionali la settimana scorsa ci evoca la stessa sensazione di una calma apparente in una situazione internazionale a dir poco caotica. Rallentamento delle economie, guerre commerciali, le probabilità in crescita di una “hard Brexit”, le proteste ad Hong Kong, la crisi di governo italiana, sono solo le principali fonti di tensione che alternativamente minano la serafica compostezza dei mercati finanziari, sostenuti in larga misura dalla psicoterapia messa in atto dalle principali Banche Centrali, attraverso politiche monetarie tornate ad essere espansive.


Sui mercati azionari si alternano le paure legate al possibile rallentamento della crescita degli utili, corollario ineluttabile del rallentamento economico in atto e le improvvise riprese di entusiasmo al minimo accenno di una possibile riapertura del dialogo sino-americano, in un contesto di valutazioni relative in miglioramento grazie al vero e proprio crollo dei rendimenti obbligazionari su scala globale.


Ed è proprio una di queste fasi di recupero di entusiasmo che ha consentito ai mercati azionari internazionali di chiudere la settimana in deciso territorio positivo, dopo la doccia fredda del venerdì precedente causata dal “botta e risposta” sull’ulteriore incremento incrociato dei dazi doganali tra Cina e Stati Uniti.


In conclusione, sarà interessante osservare se questa calma nel caos riuscirà ad essere mantenuta, ponendo così le basi per un recupero più solido dei mercati, o se dovremo rassegnarci a stare fermi sulla panchina del parco finché alcuni nodi tra quelli citati non siano risolti in via definitiva

 

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Ma bisogna anche viverci davvero e soprattutto avviare una attività economica. In questa guida ecco come funzionerà il cosiddetto "Reddito di residenza attiva" Continua »

da

ABCRisparmio

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Ne sentiremo parlare nei prossimi mesi. Perché la riforma del cuneo fiscale fa parte del programma del nuovo governo. Vediamo cos'è il cuneo fiscale e perché tagliarlo Continua »