NAVIGA IL SITO

I mercati nel 2015: la divergenza globale creerà opportunità

Secondo State Street Global Advisors il miglioramento del contesto economico e degli utili delle imprese costituirà una fonte di opportunità, anche nei mercati più cari

di Redazione Soldionline 11 dic 2014 ore 11:57

Nel suo Global Market Outlook per il 2015 State Street Global Advisors (la società di asset management di State Street Corporation) ritiene che la divergenza delle politiche monetarie globali avrà un impatto su tutte le asset class, ma allo stesso tempo propone opportunità interessanti e diversificate per gli investitori che adottano un approccio proattivo.

"Per quanto riguarda in particolare la crescita economica, ci aspettiamo una probabile accelerazione degli Stati Uniti al 3%", ha detto Bill Street, head of investments, Europe, Middle East and Africa (EMEA) di SSGA. "Anche l’eurozona dovrebbe crescere, benché a un ritmo solo leggermente più rapido rispetto al 2014. Nei mercati emergenti il più grande fattore di influenza, la Cina, dovrebbe crescere di circa il 7%, mentre i paesi che perseguono programmi di riforma offrono il miglior potenziale".

LEGGI ANCHE: Previsioni 2015 shock di Saxo Bank

divergenzeLA SORTE PREMIA LE ATTIVITÀ PIÙ RISCHIOSE
Il miglioramento del contesto economico e degli utili delle imprese costituirà una fonte di opportunità, anche nei mercati più cari. Mentre gli Stati Uniti sembrano adeguatamente valorizzati, il momentum di breve termine continua a favorire gli asset denominati in dollari e persino modesti incrementi degli utili saranno di supporto ai corsi azionari statunitensi. Alle valutazioni attuali i mercati europei e asiatici offrono un punto di ingresso interessante per investitori a lungo termine alla ricerca di un maggiore potenziale di rialzo.
Le prospettive divergenti relative alle politiche economiche e monetarie favoriscono gli investitori che adottano strategie attive per cogliere le opportunità più interessanti.
Gli ETF assicurano un’efficiente esposizione ai diversi segmenti di mercato.

VIVIAMO (ANCORA) IN UN MONDO VOLATILE
Nonostante ci siano ancora opportunità, l’investimento in titoli azionari potrebbe essere rischioso nel 2015, a causa del potenziale aumento della volatilità.
Dato che le economie avanzate seguono percorsi sempre più divergenti, caratterizzati da diverse politiche monetarie e incrementi di volatilità, gli investitori devono garantire un’adeguata protezione ai loro portafogli.

LE RIFORME GIOCANO UN RUOLO DI PRIMO PIANO NEI MERCATI EMERGENTI
Le riforme saranno un tema di rilievo per le economie emergenti nel 2015. Le possibili riforme attese con le elezioni in India, Indonesia e Brasile hanno portato al rialzo questi mercati emergenti nel 2014 e ci aspettiamo un ulteriore sostegno per i riformatori in futuro.
Gli investitori potrebbero voler prendere in considerazione un approccio d'investimento attivo, spostando la propria allocation a favore dei paesi riformatori e privilegiando i titoli small cap dei mercati emergenti per il loro focus sul mercato domestico e il potenziale di crescita dinamica.

OBBLIGAZIONI E VALUTE - UNA FORTE STRETTA NEI PAESI SVILUPPATI
Ci aspettiamo che gli Stati Uniti e il Regno Unito adottino una politica fiscale più severa nel corso del prossimo anno, mentre la Banca Centrale Europea, la Cina e il Giappone continueranno a stimolare la crescita.
Gli investitori possono aspettarsi che la curva dei rendimenti USA si appiattisca ulteriormente se l’aumento dei tassi a breve termine fosse compensato dalla domanda estera di titoli di stato a lunga scadenza.

CAUTAMENTE OTTIMISTI SULL’EMEA
Il Fondo Monetario Internazionale ha abbassato le sue previsioni sul 2015 per Germania, Francia e Italia
e ha raddoppiato al 38% la probabilità che l’eurozona rientri in recessione entro i prossimi sei mesi. I Paesi europei che hanno varato delle riforme negli ultimi anni possono rappresentare un’opportunità per gli investitori in cerca di rendimento che possono trarre profitto dai movimenti valutari.
“Benché il 2014 sia stato definito l'anno della ripresa, pochissimi paesi hanno confermato questa previsione, con l'eccezione degli Stati Uniti, che hanno dimostrato una vera e propria capacità di adattamento alle condizioni di mercato e alle crescenti tensioni geopolitiche", continua Bill Street. "Tuttavia, gli investitori devono essere consapevoli della maggiore volatilità dei mercati azionari causata dalle politiche monetarie divergenti a livello globale. Una valutazione intelligente dei diversi contesti e dei relativi rischi e opportunità premierà gli investitori più accorti nel 2015”.

Tutte le ultime su: previsioni 2015 , state street
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »