NAVIGA IL SITO

La volatilità della volatilità

Vi mettiamo in guardia da futuri, improvvisi ed ampi movimenti in alcuni degli indici di mercato, proprio come è stato di recente per il VIX e la Borsa

di Valter Buffo 13 feb 2018 ore 09:11

Commento giornaliero di www.recce-d.com

 

Siamo forse entrati in un “nuovo regime” per i mercati, come ha scritto, pochi giorni fa, Banca Pictet? Non abbiamo una risposta, per ora, ma quanto meno possiamo affermare che non da due settimane, bensì da molti mesi sui mercati finanziari si vedono fatti, movimenti e dati che non hanno alcun precedente. Per noi investitori, queste anomalie clamorose hanno un duplice significato: più rischio, ma pure più ampi margini di guadagno potenziale. L’errore più grande? Credere a quelli che ti raccontano che “è tutto normale”. Nulla è normale, già da molti mesi, e le reazioni delle ultime settimane sono semplicemente il prodotto, il riflesso, delle stranezze del 2017. Prendiamo ad esempio la volatilità dei mercati, compressa nel 2017 a livelli infimi: l’esplosione recete non è altro che il riflesso di quella stranezza del 2017, ed in questo senso era del tutto prevedibile, non ha nulla di “imprevisto”. Se mai, potrebbe risultare imprevista l’ampiezza delle recenti reazioni. Come vedete nel grafico sotto, il rapporto tra la discesa della Borsa USA e l’aumento dell’indice VIX che abbiamo appena visto si colloca del tutto al di fuori dalla zona nella quale si concentrano i dati del passato. E questo ha poi avuto ricadute molto concrete per tutti noi, come ricorda il brano che sotto vi proponiamo di leggere (in inglese)

VIX futures contracts are tied to the Cboe Volatility Index, which tracks the one-month implied fluctuations in the S&P 500 Index derived from options prices. This so-called fear gauge hit 50 on Tuesday morning for the first time since August 2015, when China’s surprise devaluation of the yuan sparked turmoil in financial markets. Exchange-traded products that allowed investors to wager on enduring calm in U.S. equities played a role in exacerbating this recent bout of risk aversion. Monday’s sharp plunge in U.S. stocks and rise in implied volatility forced these funds to buy significant amounts of VIX futures to pare their short exposure. Credit Suisse announced the redemption of its VelocityShares Daily Inverse VIX Short-Term exchange-traded note, ticker XIV, on Tuesday; more than a dozen similar products were halted for trading after suffering extreme losses.

Anche il secondo grafico sotto vi mostra che l’ampiezza della reazione del VIX al recente calo di Borsa è molto più elevata che in passato. Questo dato ci serve per dire ai lettori di mettere in preventivo, per il prossimo futuro, altre anomalie, o se preferite qualche “spike”: come è stato per il VIX, vedrete anche altri indici di mercati fare balzi improvvisi, spiegati da enormi spostamenti nei portafogli, come viene raccontato qui di seguito.

What an about-face: the Commodity Futures Trading Commission data marks not only the biggest outright speculative long position in VIX futures on record but also the largest one-week swing. This swing was driven primarily by a reduction in shorts rather than a fresh buildup of long contracts. Non-commercial short contracts plunged by more than 40 percent to 172,440; long contracts increased by a much more mild 10 percent to 258,258. The net long speculative positioning as a share of open interest in VIX futures jumped to 14 percent, its highest level since December 2009.

 

vix-breakdown

Fonte: Thomson Reuters

 

reazione-vix-al-calo-borsa

Fonte: Thomson Reuters

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 13 febbraio 2018, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1.     Un vero rimbalzo? Oppure è soltanto un “gatto morto”?
  2.     Yen ancora forte, sotto 109 contro USD: dove potrebbe arrivare?
  3.     Il rialzo dei rendimenti ha portato il decennale USA a vedere molto da vicino il 3% a scadenza
  4.     SEZIONE L'OPERATIVITA'    questa settimana sul piano operativo ci occupiamo delle varie ragioni per le quali questa “correzione” NON è come le precedenti
  5.     SEZIONE L'ANALISI    il tema della nostra Analisi sarà l’esame dei dati sui flussi di investimento e soprattutto di disinvestimento

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutte le ultime su: recced
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.