NAVIGA IL SITO

La Cina, gli occupati e le auto

Di sicuro, un “effetto Trump” sui mercati c’è stato, negli ultimi tre mesi: che cosa ha significato, però, nessuno ad oggi lo può dire con certezza, e se poi si guarda al futuro l’incertezza aumenta ancora

di Redazione Soldionline 5 apr 2017 ore 09:12

Commento giornaliero di www.recce-d.com

 

Di sicuro, un “effetto Trump” sui mercati c’è stato, negli ultimi tre mesi: che cosa ha significato, però, nessuno ad oggi lo può dire con certezza, e se poi si guarda al futuro l’incertezza aumenta ancora. Per noi investitori, c’è una sola certezza: tutti gli indicatori di sentimento, tutti i sondaggi di opinione, tutti i dati “soft”, sono saliti verso l’alto, in modo violento, dai PMI agli indici di fiducia. Però … c’è un però: sono i SOLI dati che sono saliti, e lo vedete rappresentato in modo molto efficace nel primo dei due grafici che vedete qui sotto. C’è come vedete bene un gap molto ampio tra i sondaggi di opinione, come gli indici PMI (la riga di colore bianco), e di dati veri, quelli che raccontano che cosa fanno gli operatori economici (la riga in blu). E qui nasce il problema: perché sul piano economico, i dati NON sono così buoni, almeno ad oggi: il più clamoroso è stato pubblicato lunedì scorso, ed è il forte calo nelle vendite di auto che potete vedere nel secondo grafico sotto (la linea che è in colore bianco). Quindi, le auto non vanno bene, e questo non si sposa con l’ottimismo di Trump. Lo stesso Trump risulta meno sicuro di quando era in campagna elettorale, su molti temi tra i quali la Cina: ed è proprio oggi la data del primo vertice USA-Cina sotto la nuova Amministrazione. Aggiungete poi il dato di oggi per gli occupati: il dato ADP, che anticipa la statistica ufficiale NFP che uscirà tra due giorni: che cosa vuole il mercato, un dato forte (che però farà salire i tassi) oppure un dato debole (che però aumenta i dubbi sull’economia)? Ecco messe in evidenza, con poche frasi, le grandi contraddizioni alle quali andrà incontro, nelle prossime sedute, non solo la Borsa USA ma tutti i mercati globali.

CONCLUSIONE   Recce’d oggi vi segnala che è molto ampio il gap tra gli indicatori di sentimento e i dati reali delle economie.

us-business-and-consumers-remain-confident

Fonte: BBG

uh-oh
Fonte: BBG

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 5 aprile 2017, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1.     Oggi il primo vertice tra USA e Cina dell’era Trump: attenzione ai cambi contro dollaro USA
  2.     Oggi anche il dato ADP per gli occupati USA: come sta davvero l’economia?
  3.     Petrolio in ripresa anche stamattina, sopra i 51$
  4.     SEZIONE L'OPERATIVITA'    questa settimana sul piano operativo analizziamo il tema dell’azionario Europa: ai livelli attuali di prezzo, c’è valore in quell’investimento? Oppure è rimasto solo il rischio?
  5.     SEZIONE L'ANALISI    ci concentriamo, questa settimana, sul debito: in particolare, sul debito degli Stati Uniti ed il bilancio della Federal Reserve

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà

 

Tutte le ultime su: recced , cina , donald trump
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.