NAVIGA IL SITO

Investire come dice Jerome Powell?

Pensare che il rapporto rendimento-rischio sia il medesimo del passato per tutte le asset class è quanto meno da ingenui, se non peggio. Quindi, stiamo investendo nel modo giusto?

di Valter Buffo 21 giu 2019 ore 10:33

Commento giornaliero di recce-d.com

 

jerome-powellIl tema della asset allocation, che stiamo trattando da lunedì scorso, verrà ripreso da noi anche la settimana prossima. Il tema è di grande rilevanza, perché attuale, e perché interessa la grande parte degli investitori italiani, la parte che ancora oggi si affida alle Reti di promotori finanziari, ed anche a un buon numero di cosiddetti consulenti finanziari.

La storia è sempre la stessa, da quarant’anni: arriva il promotore e vi racconta che se volete meno rischio dovete mettere più obbligazioni, mentre se volete più rendimento, allora dovete mettere in portafoglio più azioni. Queste sono cose che (forse, ma forse) andavano bene quaranta anni fa, ma oggi sono indicazioni del tutto scollegate dalla realtà: non possono che produrre disastri, in un mercato dove il Bund sta ai minimi di rendimento di tutta la sua storia e la Borsa di New York sta ai massimi di tutta la sua storia.

Fare finta di non vedere, è quanto meno da ingenui, se non peggio.  E proprio in questa settimana, densa di eventi, e ad elevata volatilità, aumenta nell’investitore il dubbio: come faccio ad investire? Con quali criteri? Andando dietro a chi oppure a che cosa? Neppure Jay Powell, per il quale lavora tutta la Federal Reserve, è in grado di dirvi dove sarà tra sei mesi, e pensate che il vostro promotore finanziario sia in grado di immaginare quanto renderanno i Fondi Comuni nei prossimi cinque anni? Il vostro promotore ne sa più di Jay Powell?

Leggete bene, e con attenzione massima, cosa dice il brano che abbiamo segnalato per voi qui in basso e guardate poi il grafico che abbiamo riprodotto oggi. E domandatevi: il modo in cui investo è stabile, robusto e flessibile, a fronte di nuovi dati di fatto come questi? Oppure, i miei soldi sono stati messi semplicemente al vento?

The Fed has been frequently wrong about the path of the economy and the rate of inflation since the end of 2007-’09 Great Recession (and even before that). Consider the bank’s estimate of where its fed funds rate would eventually end up. Many consumer and business loans, including mortgages, take their cues from changes in the fed funds rate. The Fed in 2012 began offering a “longer run” forecast that started out at 4.25%. The forecast has gradually been whittled down, and on Wednesday, the Fed cut its target to a new low of 2.5% from 2.8%. In the short run, the change doesn’t mean much. But if the Fed is right, one of its main tools to control the economy is unlikely to rise much above 2.5% in the foreseeable future. Ten years ago, no one on Wall Street would have believed the ceiling for fed funds was less than 3%. Since the early 1980s the rate has usually been higher — much higher. What does it mean? The Fed’s slimmed-down forecasts tell us that the era of low inflation is not about to end anytime soon. And more worrisome, that average U.S. economic growth is unlikely to return to historic norms of 3% a year. Here’s another thing: The Fed won’t have much ammo to combat the next recession with interest rates so low — unless it resorts to extraordinary and controversial measures such as the quantitative easing used the last time around

fomc-long-run-estimate-for-fed-funds

Fonte: JP Morgan

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 21 giugno 2019, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1.  La riunione della Federal Reserve ha spinto sotto la soglia del 2% il rendimento del Treasury a 10 anni: è questo il dato forte della settimana
  2.  Leggiamo ogni giorno un grande numero di commenti ed indiscrezioni a proposito del G20: Xi sta in Nord Corea, a fare che cosa non si sa
  3.  La riunione di Banca di Inghilterra e Banca del Giappone ci lasciano con uno yen sotto 108 contro USD ed una sterlina GBP a 1,2700 contro USD
  4.  SEZIONE L'OPERATIVITA' - questa settimana sul piano operativo ci occupiamo di Borse: quanto pesano i tassi di interesse e quanto pesano invece gli utili sui risultati a fine 2019?
  5.  SEZIONE L'ANALISI - il tema della nostra Analisi sarà questa settimana la volatilità: che segnali arrivano, e come vanno utilizzati per le scelte di gestione del portafoglio


recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutte le ultime su: recced
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »