NAVIGA IL SITO

Investimenti, guardare ad asset alternativi

Secondo James McCann (Aberdeen Standard Investments), gli investitori dovrebbero diversificare attraverso le attività meno correlate, valorizzare i rendimenti offerti dagli asset alternativi e investire in ESG e tecnologia

di Redazione Soldionline 28 nov 2019 ore 10:43

“Tra stagnazione economica globale e crescente incertezza politica in un mondo caratterizzato da bassi rendimenti, gli investitori dovrebbero guardare oltre i rassicuranti confini delle asset class convenzionali”. È quanto sostengono gli esperti di Aberdeen Standard Investments.
In particolare, secondo James McCann (senior Global Economist di Aberdeen Standard Investments), gli investitori dovrebbero diversificare attraverso le attività meno correlate, valorizzare i rendimenti offerti dagli asset alternativi e investire in ESG e tecnologia.
Nell’analisi seguente l’esperto approfondisce queste tra soluzioni.

 

fondi-investimento2Tra stagnazione economica globale e crescente incertezza politica in un mondo caratterizzato da bassi rendimenti, gli investitori dovrebbero guardare oltre i rassicuranti confini delle asset class convenzionali con un approccio prudente e diversificato per ottenere migliori rendimenti corretti per il rischio.

Diversificare attraverso le attività meno correlate
Il contesto attuale giustifica un approccio prudente e diversificato al di là dell'allocazione convenzionale di azioni-obbligazioni. Mentre i mercati emergenti (EM) e le azioni giapponesi sembrano ancora attraenti, altri rendimenti alternativi corretti per il rischio attesi proverranno da asset class meno note. Ad esempio, le prospettive a lungo termine per il debito governativo dei mercati emergenti in valuta locale sono insolitamente elevate, con rendimenti previsti di quasi il 6%. Sovrappesiamo anche i Treasury Inflation Protected Securities (TIPS) statunitensi e lo Yen come elementi di diversificazione quando la volatilità aumenta.
 
Valorizzare i rendimenti offerti dagli asset alternativi

Per gli investitori in grado di affrontare il rischio di illiquidità, i private market non correlati alla volatilità del capitale proprio, come il private equity, il debito privato, le infrastrutture e gli immobili, offrono vantaggi di diversificazione dei portafogli e un potenziale di rendimento significativamente più elevato rispetto ai mercati pubblici.
Privilegiamo in particolare le infrastrutture, la combinazione di rendimenti relativamente elevati e flussi di cassa economicamente insensibili ne fanno un diversificatore molto interessante.
 
Investire in ESG e tecnologia
Le opportunità a lungo termine risiedono nell'ESG, nella transizione energetica a basse emissioni di carbonio e nelle tecnologie disruptive. Affrontare il cambiamento climatico richiede una trasformazione radicale del consumo dell’energia nei settori energetico, industriale, dei trasporti, immobiliare e agricolo. Per raggiungere gli obiettivi dell’accordo di Parigi è necessario raddoppiare gli investimenti globali annuali nelle energie rinnovabili fino a oltre 700 miliardi di dollari. Questo è il motivo per cui le considerazioni ESG devono essere al centro di tutte le strategie di investimento. Inoltre, l'innovazione dell'intelligenza artificiale non solo trasformerà le pratiche commerciali, ma anche le opportunità di investimento, creando vincitori e perdenti in tutta l'economia.

 

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »