NAVIGA IL SITO

FTSEMib, un fine anno da toro seduto?

Nel corso di quest'anno si è registrata una volatilità piuttosto contenuta sia nello Eurostoxx (sotto i 20 punti) che nel FTSEMib (intorno ai 21, in media)

di Redazione Lapenna del Web 24 nov 2023 ore 09:41

mercato-azionario_3Christophe Grosset - European Sales Director di Spectrum Markets - ritiene che la volatilità sul mercato sia un forte indice del sentiment degli investitori. A questo proposito l'esperto ha evidenziato nel corso di quest'anno si è registrata una volatilità piuttosto contenuta sia nello Eurostoxx (sotto i 20 punti) che nel FTSEMib (intorno ai 21, in media).

Più in particolare, Christophe Grosset ha evidenziato che, al di là di alcuni picchi transitori, in corrispondenza del mese di marzo e a metà ottobre, la volatilità si sia mantenuta a livelli bassi, indicando la convinzione del mercato che non fosse in previsione una forte correzione.

"In questa prima metà di novembre, i livelli di volatilità si sono attestati a 14 punti per lo Eurostoxx e intorno ai 21 per il FTSEMib," spiega l'esperto, "Questo differenziale è una normalità poiché l'indice di un singolo paese presenta degli elementi idiosincratici che vengono bilanciati in un contesto geografico più ampio".

Christophe Grosset ritiene che guardando all’atteggiamento specifico degli investitori retail attraverso l’indicatore SERIX, indice del sentiment degli investitori individuali misurato in base alle operazioni condotte su Spectrum Markets, si nota come per tutto il 2023 le aspettative siano state molto ben allineate all’effettivo andamento del mercato, toccando un massimo dopo l’estate, quando i valori SERIX sul FTSEMib hanno superato quelli di Dow Jones e Nasdaq.

In corrispondenza al picco di volatilità di ottobre, l'esperto ha evidenziato che si è assistito a un sostanziale ribasso del valore SERIX sul listino italiano, che è stato, però, transitorio. Christophe Grosset ha aggiunto come nelle ultime settimane il sentiment sia tornato in zona di neutralità, segnale di un atteggiamento più positivo da parte degli investitori individuali.

Christophe Grosset ha precisato che i valori SERIX che stanno registrando in questi ultimi mesi del 2023 sono pressoché speculari ai livelli misurati nel 2022. Questo, secondo l'esperto, unitamente a una volatilità molto bassa, potrebbe far propendere per una certa positività degli investitori sull’andamento del FTSEMib da qui a fine anno, in linea ai tradizionali elementi di stagionalità. "Ciò non è indicativo di un mercato fortemente toro, ma comunque in positivo", ha concluso Christophe Grosset.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.