NAVIGA IL SITO

La Federal Reserve e le tariffe cinesi

La giornata di ieri potrebbe confermare che la scelta di Trump di alzare i toni con la Cina è legata al fatto che ora la Fed è pronta ad abbassare i tassi. Una lettura che non pare assurda

di Valter Buffo 7 mag 2019 ore 09:51

Commento giornaliero di recce-d.com

 

fed_14Gli spunti dai quali siamo partiti per il nostro lavoro di questa settimana sono tre:

  •  la rinuncia dei due candidati di Trump al posto nel Consiglio della Fed: una sconfitta tra le più clamorose, per il Presidente Trump
  •  le dichiarazioni di Carl Ichan e Ray Dalio su MMT
  •  le reazioni dei mercati finanziari alla conferenza stampa di Powell mercoledì scorso 1 maggio

La giornata di ieri, dominata dalle notizie sulla Cina e sulle tariffe, in qualche modo ci aiuta a ritornare sul tema, perché da parte di numerosi operatori la scelta di Trump di alzare i toni con la Cina è legata proprio al fatto che “ora la Fed è pronta ad abbassare i tassi”, e a noi questa lettura delle cose non pare del tutto assurda, anche vedendo quale è stata ieri la reazione dei futures sui Fed Funds che potete vedere anche nel grafico qui sotto.

Se fosse così, questo episodio confermerebbe la progressiva erosione della indipendenza delle Banche Centrali, un argomento che solo venti anni fa nessuno si sarebbe sognato di discutere. Ecco quindi che l’attualità offre subito un esempio di una (possibile, non verificata) applicazione pratica dell’evoluzione del ruolo e delle politiche delle Banche Centrali, che molti oggi vedono più vicine alle esigenze dei Governi in carica.

The next few years will likely see a complete turnaround in the basics of current markets. Be prepared. I suspect we’ve hit peak greed. There will be significant political shifts and reinvention – populism won’t last long. I also expect a massive change in the role of central banks, and their inter-reaction with governments, to drive clearer economic goals and objectives. The age of inflation targeting is over – we are going to undergo profound change after the scale of the last 10-years mistakes becomes apparent. It’s going to be bad news for some, but great for others.

 

trump-tweet-effect

Fonte: Bloomberg

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 7 maggio 2019, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1.  Non si è ancora capito bene quale è la reazione dei mercati finanziari alle notizie sulle tariffe: ci credono oppure non ci credono?
  2.  Il dato forte di questa settimana è senza dubbio l’inflazione degli Stati Uniti che viene pubblicata venerdì
  3.  In Italia le pentole sono in ebollizione: salteranno i coperchi?
  4.  SEZIONE L'OPERATIVITA'    questa settimana sul piano operativo ci occupiamo del mercato di Borsa in Europa
  5.  SEZIONE L'ANALISI    il tema della nostra Analisi sarà questa settimana la Chinaness: ne avete sentito parlare?

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutti gli articoli su: recced , dazi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

Il modello 730 precompilato 2019 sarà accessibile online dal 16 aprile. Può semplificare molte cose nella compilazione della dichiarazione dei redditi. Continua »