NAVIGA IL SITO

Crescita USA e settore immobiliare

Ormai risulta chiaro che il mercato immobiliare negli Stati Uniti stia rallentando. Ed è significativo portarlo all'attenzione in vista della diffusione del dato sul Pil Usa

di Valter Buffo 26 lug 2018 ore 08:21

Commento giornaliero di www.recce-d.com

 

E’ chiaro che il mercato immobiliare negli Stati Uniti sta rallentando: e non lo diciamo noi, ma lo dicevano proprio tutti ieri, dopo avere letto i dati per le vendite di nuove abitazioni, ai minimi da otto mesi, con i prezzi medi di vendita ai minimi da 12 mesi.

america-bandieraDato che nella settimana era stato preceduto da un altro dato: le case già esistenti, ovvero il mercato delle rivendite, anche lui sceso ai minimi da un anno (nel primo dei due grafici).

E soprattutto, lo dice la Borsa: proprio ieri, come potete vedere sotto nel secondo grafico, l’indice del settore immobiliare ha toccato il valore più basso degli ultimi 10 mesi (con gli indici maggiori tutti a livelli record).

 

U.S. purchases of new homes fell in June to the slowest pace in eight months, while the median selling price declined to the lowest in more than a year, adding to signs the housing market is cooling, according to government data Wednesday. Demand weakened in three of four U.S. regions, including a 7.7 percent drop in the South, the largest area. The decline in sales left 301,000 homes available nationwide in June, the most since March 2009. The decrease in the median price reflected a bigger share of homes sold in the $200,000 to $300,000 range and a smaller share above that level. That suggests demand remains steady at lower price points amid a strong job market and fairly elevated confidence, while buyers may be reluctant to commit to more expensive properties.

 

Ci sembra significativo portare alla vostra attenzione questo dato, proprio 24 ore prima della pubblicazione del dato per il GDP degli Stati Uniti, venerdi 27 luglio: questo per testimoniare come la nostra posizione, che abbiamo espresso anche nel Blog, sia fondata su dati solidi ed evidenti.

Il prossimo dato per il GDP non apre una nuova tendenza, ma piuttosto è spiegato da una serie di fattori statistici, che porteranno probabilmente la crescita annualizzata del trimestre sopra il 4%, ma che allo stesso tempo lasceranno la crescita stimata per il 2028 sotto il 3% negli USA.

 

indici-immobiliari-usa-2014-luglio-2018

Fonte: ZeroHedge

 

indice-usa-costruttori-case-luglio-2018

Fonte: Bloomberg

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 26 luglio 2018, abbiamo trattato i seguenti temi:

  • La trimestrale di Facebook è uno shock per i FAANG
  • In attesa della BCE l’euro è inchiodato a 1,1700 contro dollaro USA
  • La Borsa di Shanghai in calo questa mattina in Asia
  • SEZIONE L'OPERATIVITA'    questa settimana sul piano operativo ci occupiamo del cambio tra euro e dollaro prima della riunione della BCE
  • SEZIONE L'ANALISI    il tema della nostra Analisi sarà questa settimana la crescita economica negli Stati Uniti e nel Mondo

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutte le ultime su: recced , macroeconomia usa
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.