NAVIGA IL SITO
Home » Analisi di Scenario » Che fine hanno fatto i PIIGS? Analizziamo gli spread

Che fine hanno fatto i PIIGS? Analizziamo gli spread

Analizzando l'andamento del differenziale tra il titolo di stato decennale italiano e gli omologhi spagnoli e portoghesi emerge come i periferici dell'eurozona vadano ognuno per conto suo

di Valter Buffo 4 ott 2018 ore 08:16

Commento giornaliero di recce-d.com

 

percentuale-spreadPer una serie di ragioni, già toccate qui in SoldiOnline.it ed anche nel nostro Blog, attribuiamo poca importanza al giorno-per-giorno delle notizie sull’Italia. La storia del 2,4% di deficit ci emoziona pochissimo, e siamo certi che a tutti i protagonisti di questa storia non sfugge il fatto che... è soltanto un numero. La Legge verrà poi modificata, in parlamento, e poi i numeri del 2019 potranno ancora allontanarsi dalle stime del Governo, e quindi quel 2,4% ha soltanto un valore simbolico.

Il Governo italiano vuole piantare una bandiera e stabilire un precedente, e a Bruxelles lo sanno molto bene: se ci riuscisse, poi i numeri, e non solo quelli italiani, perderebbero tutti di importanza, e la politica avrebbe ripreso il comando, almeno nel brevissimo termine.

Trovate conferma di queste nostre affermazioni anche nei mercati finanziari: il terremoto per ora NON si è visto, e siamo di fronte a variazioni che NON giustificano allarme e preoccupazione, almeno nel brevissimo termine, ovvero almeno fino a che non sarà chiaro se il Governo italiano ha avuto successo nel piantare la sua bandiera a Bruxelles.

In concreto, potete vedere il riflesso di ciò che stiamo dicendo guardando ai PIGS oppure PIIGS, che poi è l’etichetta attribuita dalle banche internazionali di investimento ai Paesi periferici della Eurozona.

Negli anni 2011-2012-2013 si muovevano tutti all’unisono, ed invece non è così nel 2018: nel primo grafico sotto, potete vedere che il rendimento a scadenza dei Titoli di Stato spagnoli NON si è mosso, tanto è vero che lo spread tra Italia e Spagna è tornato ai massimi visti nel 2012.

Ma è soprattutto il grafico successo, quello relativo al Portogallo, che racconta in modo evidente la stranezza della situazione, ovvero il differenziale tra Italia e Portogallo, che è il più ampio da... cento anni!

Ecco quindi la domanda del nostro titolo di oggi: che fine hanno fatto i PIIGS?

 

spread-btp-italia-bonos-spagna-2012-2018

Fonte: Bloomberg

 

spread-btp-italia-decennale-portogallo-2001-2018

Fonte: Bloomberg

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 4 ottobre 2018, abbiamo trattato i seguenti temi:

  • Il test di 1,1500 da parte del cambio dollaro/euro non si è certamente esaurito con il rimbalzo di ieri
  • Ieri i dati USA: indici PMI, indici ISM, ed ADP
  • In Asia stamattina si guarda alla riapertura di Shanghai, domani
  • SEZIONE L'OPERATIVITA'    questa settimana sul piano operativo ci occupiamo dell’euro e delle sue prospettive
  • SEZIONE L'ANALISI    il tema della nostra Analisi sarà questa settimana la situazione degli Emergenti: se l’intervento del FMI in Argentina ha fallito gli obbiettivi, adesso che cosa ci aspetta?

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutti gli articoli su: spread btp bund , recced
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia rappresenta il documento che attesta la temporanea impossibilità al lavoro. È redatto dal medico curante, il quale provvederà a inviarlo all’INPS Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »