NAVIGA IL SITO
Home » Analisi di Scenario » Brexit ha appena fatto boom

Brexit ha appena fatto boom

Abbiamo scritto fino alla noia che Brexit potrebbe anche non realizzarsi mai: e, a maggior ragione, che NON sarà un fattore determinante, né per il cambio della sterlina, né per i mercati di Londra

di Valter Buffo 10 lug 2018 ore 10:06

Commento giornaliero di www.recce-d.com

 

Abbiamo scritto fino alla noia, per due anni, che Brexit potrebbe anche non realizzarsi mai: e, a maggior ragione, che NON sarà un fattore determinante, né per il cambio della sterlina, né per i mercati finanziari di Londra.

Ora i fatti stanno sotto gli occhi di tutti i lettori.

Con le dimissioni, a poche ore di distanza, del Ministro per la Brexit, e dopo del Ministro degli Esteri, il Governo May è forse arrivato al capolinea.

 

brexit_4Con il Governo, è al capolinea anche tutta la Brexit? Presto per fare una affermazione così forte, ma non ci sono dubbi sul fatto che il Governo May era nato “apposta” per fare la Brexit, e che quindi il suo visibile indebolimento, e poi una sua eventuale caduta/rimpasto, sarebbero segnali di debolezza per tutto il Movimento Brexit.

Noi oggi vogliamo fornire ai lettori alcuni elementi di valutazione non tanto sulla vicenda Brexit e sulla politica, ma sul contesto economico sottostante: come sempre abbiamo fatto, anche oggi suggeriamo a chi investe di fare attenzione ai dati, e non ai titoli dei quotidiani.

In parallelo con l’aumento delle tensioni su Brexit, registriamo in queste ultime settimane una maggiore tensione sul tema dei tassi ufficiali di interesse, con il mercato che, come vedete sotto nel primo dei due grafici, oggi da quasi per certo un incremento del costo del denaro in agosto. Il fatto è legato ad un altro fatto: ovvero il buon andamento dell’economia del Regno Unito.

 

Numbers for the current quarter are being closely watched after policy makers and statisticians differed on the economy’s strength in the first three months of the year, when storms and snow battered the U.K. Growth was first estimated at 0.1 percent, a figure the BOE said it expected to be revised higher, and it’s since been pushed up to 0.2 percent. Recent incoming numbers have been stronger, and Carney said last week that he’s more confident the U.K. is rebounding from the sluggish start to the year. While he didn’t offer specifics on the timing of the next hike, he said that if the economy continues to perform as policy makers expect, “an ongoing tightening of monetary policy over the next few years would be appropriate to return inflation sustainably to its target.” “The case is strong enough” for an August move, said David Owen, chief European economist at Jefferies Group LLC. “They still probably believe first quarter growth was up 0.3 percent -- not the 0.2 percent now recorded -- and will obviously have their strong views about the second and third quarter.

 

brexit-10-luglio-2018

Fonte: Bloomberg

 

pil-gran-bretagna-10-luglio-2018

Fonte: Bloomberg

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 10 luglio 2018, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1. Da questa settimana negli USA si parte con le trimestrali delle società quotate
  2. E’ proseguito ieri il rimbalzo della Borsa di New York, sostenuta dal dollaro più debole
  3. Shanghai stamattina ferma a 2800 punti
  4. SEZIONE L'OPERATIVITA': questa settimana sul piano operativo ci occupiamo della valutazione delle azioni europee, per le quali la stagione delle trimestrali presenta forti ragioni di tensione
  5. SEZIONE L'ANALISI: il tema della nostra Analisi sarà questa settimana la curva dei rendimenti e i segnali che ci manda giorno dopo giorno dopo giorno

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutti gli articoli su: brexit , recced
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Come aprire la partita Iva

Come aprire la partita Iva

Chi vuole mettersi in proprio deve aprire la partita Iva. Sia che voglia lavorare da solo, sia che voglia aprire una società. Lo può fare con l'Agenzia delle Entrate. Continua »

da

ABCRisparmio

La cedolare secca spiegata in tre minuti

La cedolare secca spiegata in tre minuti

In questa guida vediamo cos'è e come funziona la cedolare secca sui contratti di locazione, le sue aliquote, le novità introdotte per il 2018 e il cosiddetto decreto Airbnb Continua »