NAVIGA IL SITO

Azioni europee interessanti. Ecco perchè

Pictet Asset Management ha ricordato che i mercati azionari stanno indubbiamente godendo di uno supporto di breve termine da parte della politica monetaria

di Redazione Soldionline 16 ott 2019 ore 10:44

"I mercati azionari stanno indubbiamente godendo di uno supporto di breve termine da parte della politica monetaria". È quanto sostengono gli esperti di Pictet Asset Management, nell'ambito dell'aggiornamento mensile della strategia di investimento. "Ma crediamo che i recenti guadagni dei mercati non siano altro che un rally di mercato ribassista", hanno subito precisato gli esperti.
Di conseguenza, Pictet Asset Management mantiene una visione cauta sulle regioni e i settori azionari, anche se alcune aree restano interessanti, come l'eurozona e il Regno Unito. Nell'analisi seguente gli esperti spiegano i motivi di questa affermazione.

 

investimenti-europaI mercati azionari stanno indubbiamente godendo di un supporto di breve termine da parte della politica monetaria. La BCE ha recentemente lanciato una serie di misure di allentamento, la FED statunitense sta tagliando i tassi e le autorità cinesi stanno allentando le briglie della politica monetaria.

Ma crediamo che i recenti guadagni dei mercati non siano altro che un rally di mercato ribassista.

Per un verso, l'espansione statunitense, già la più lunga della storia, sta iniziando a mostrare i suoi limiti. Non solo per i segnali di avvertimento, come l’inversione della curva dei rendimenti delle  obbligazioni  statunitensi, che  indicano  una recessione   da   un   po'   di   tempo    ormai,   ma   anche  per   il  rallentamento   della   crescita   degli   utili   societari. Contemporaneamente, la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina continua a produrre effetti deleteri.
Anche i cambiamenti delle dinamiche di mercato ci invitano alla cautela. Dopo essere rimasti indietro per anni rispetto alle controparti growth, i titoli value sono saliti nel mese di settembre [si veda  il grafico].  Che i titoli growth potessero restare indietro non dovrebbe però sorprendere, data la recente ripresa  dei rendimenti obbligazionari  – rendimenti in risalita abbassano il valore presente dei guadagni  futuri attesi.

 

MSCI World Value rispetto a Growth, ricalcolato 23.09.2009=100

msci-world-value-rispetto-a-growth

Fonte: Refinitiv. Dati dal 23.09.2009 al 25.09.2019; in dollari USA


Tutto ciò ci induce a una visione più cauta sulle regioni e i settori azionari.

Da qui la nostra decisione di ridurre la posizione sulle azioni dei mercati emergenti – che in tempi recenti  hanno dato buoni risultati – portandola da sovrappeso a neutra, di ridurre i titoli finanziari anch'essi da sovrappeso a una posizione neutra e di aumentare l'esposizione dei tecnologici da sottopeso a neutra.

Tuttavia, nel mercato azionario ci sono aree interessanti. Manteniamo la posizione di sovrappeso sull'eurozona e sul Regno Unito, soprattutto per le valutazioni interessanti. Anche se la flessione nel commercio mondiale minaccia di spingere l'economia tedesca in recessione, questa possibilità si è già riflessa nel suo mercato azionario.  La crescente probabilità di uno stimolo fiscale – tagli delle imposte   societarie e spesa per le infrastrutture – rende concreta la possibilità che si inverta l'umore degli investitori, e lo faccia in modo deciso.

Il contesto è analogo per il Regno Unito. La Brexit ha reso le azioni britanniche le più convenienti di tutti i mercati azionari globali, mentre anche la sterlina è sottovalutata. Quando ormai sono state scontate molte cattive notizie, è probabile che un’eventuale risoluzione delle turbolenze politiche del  Paese possa   sfociare   in  una  forte  ripresa.   Prevediamo una possibile ripresa del 20% del mercato.

 

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Cosa è il Durc e a chi serve

Il Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva), serve ad attestare la regolarità dei versamenti dovuti a Inps e Inail

da

ABCRisparmio

Bonus facciate cos'è e come funzionano le detrazioni

Bonus facciate cos'è e come funzionano le detrazioni

A partire dal primo gennaio 2020 le spese sostenute e documentate per interventi di recupero e restauro delle facciate degli edifici già esistenti beneficeranno di una detrazione fiscale Continua »