NAVIGA IL SITO

Azionario Europa, meglio puntare sulla qualità

Diversi investitori continuano a puntare sulle società che garantiscono i dividendi più elevati; tuttavia, questa strategia presenta diversi rischi da non sottovalutare

di Redazione Soldionline 13 feb 2019 ore 11:56

Quale strategia di investimento adottare sull'azionario europeo nell'attuale fase economica?

strategie_1Sebbene diversi investitori continuino a puntare sulle società che garantiscono i dividendi più elevati, Matteo Ramenghi - Chief Investment Officer di UBS WM Italy - ricorda che questa strategia presenta diversi rischi da non sottovalutare.

Di conseguenza, l'esperto suggerisce di focalizzarsi su aziende "che offrono maggiore qualità, vale a dire i modelli di business più longevi, accompagnati da vantaggi competitivi sostenibili nel tempo", come spiegato nell'analisi seguente.

 

L’economia globale è entrata in una fase di decelerazione, ma la crescita resta robusta in gran parte delle principali economie, mentre la probabilità di una recessione quest’anno appare molto modesta. L’attuale ciclo economico è comunque tra i più longevi della storia ed è innegabile che, a questo punto, siamo in una fase piuttosto avanzata.

 

Per questo, ci aspettiamo che sul mercato azionario europeo gli stili d’investimento più difensivi possano risultare vincenti.

 

Tra questi, gli investitori si concentrano soprattutto sulle società che presentano i dividendi più elevati. Si tratta di una strategia facilmente comprensibile: i titoli azionari con dividendi più elevati risultano più appetibili in fase di forte volatilità o di tassi d’interesse bassi o in discesa.

Questa strategia presenta però diversi rischi da non sottovalutare. Prima di tutto, le azioni con i dividendi più elevati spesso appartengono ai settori finanziario ed energetico. Quest’ultimo è ovviamente molto influenzato dal prezzo del petrolio, mentre il settore finanziario tende a esprimere maggior volatilità e vulnerabilità in caso di tensioni sul debito pubblico. Inoltre, un eventuale aumento dei rendimenti obbligazionari crea una alternativa alle azioni di questo tipo, con un impatto negativo sui corsi.

 

In questa fase, prediligiamo invece le società che offrono maggiore qualità, vale a dire i modelli di business più longevi, accompagnati da vantaggi competitivi sostenibili nel tempo. Sono normalmente le aziende che presentano maggior redditività, che impiegano meno capitale di rischio e che hanno risultati relativamente meno esposti al ciclo economico.

Da un punto di vista settoriale, si tratta prevalentemente di azioni che appartengono alla tecnologia, ai beni di lusso e all’industria avanzata e con un peso di finanziari ed energetici inferiore rispetto ai principali indici. A lungo termine (dal 2002), questo sotto-insieme ha prodotto mediamente ritorni del 7%, che si confrontano con poco più del 5% per l’indice generico MSCI EMU.

Nemmeno in questo caso si tratta di una strategia priva di rischi: in finanza non ne esistono! Il punto debole è che, proprio perché si tratta di azioni di elevata qualità, il mercato tende a riconoscere loro un premio e quindi presentano valutazioni superiori rispetto alla media del mercato (un rapporto prezzo utili di 18x contro 14x). Inoltre, nelle fasi di forte crescita delle borse le società più deboli registrano performance più robuste di quelle di alta qualità.

 

Nel complesso, per gli investitori che vogliono affinare il proprio portafoglio azionario in base al ciclo economico, crediamo che valga la pena di inserire un basket di azioni di qualità che, sebbene presentino valutazioni più elevate, dovrebbero consentire di contenere la volatilità nel corso dell’anno.

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.
Tutte le ultime su: strategie di investimento
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »