NAVIGA IL SITO

Azionario, ancora ottimismo sul growth

di Redazione Lapenna del Web 10 ott 2023 ore 09:50 Le news sul tuo Smartphone

mercato-azionario_3Lewis Grant - Senior Portfolio Manager for Global Equities di Federated Hermes - ritiene che le tensioni del mercato obbligazionario, tipicamente immune a queste turbolenze, si siano riversate sui titoli azionari quando i rendimenti a lungo termine, raggiungendo brevemente il 5%, hanno innescato la paura facendo pensare a crolli del mercato. A suo avviso, con l'aumento dei rendimenti, le aspettative di un mercato strutturalmente diverso si sono affievolite e ora si comincia a vedere la realtà di un contesto di tassi d'interesse più elevati che frena la crescita delle azioni.

Lewis Grant ritiene che la ripresa del Nasdaq dopo i dati sull'occupazione più deboli del previsto dimostra che c'è ancora un potenziale di ottimismo nei titoli growth, con le mega-cap che continuano a fare da traino. Secondo l'esperto, qualsiasi segnale di debolezza macro suggerisce che ci potrebbe essere spazio per la FED per continuare la sua pausa nei rialzi dei tassi di interesse, anche se tutti gli occhi saranno puntati sui dati dell'inflazione per confermare quanto ciò sia realmente probabile, anche se la recente impennata del prezzo del petrolio sarà una lettura scomoda per coloro che sperano in un calo dell'inflazione.

L'esperto ha evidenziato che, a contribuire negativamente allo scenario di incertezza, le opportunità di value e growth vengono favorite in ambienti diversi.

Inoltre, negli Stati Uniti Grant ha visto le mega-cap growth beneficiare di uno spostamente in direzione del quality, mentre il value sta vincendo in Giappone e in Europa, dove le società a basso costo iniziano a brillare. Secondo le sue osservazioni, questa tendenza ha avuto un'accelerazione durante l'estate, ma è diventata volatile di recente in seguito alle turbolenze del mercato obbligazionario.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: strategie di investimento