NAVIGA IL SITO

Ancora sui Mondiali dei dazi. Come impatteranno?

Cosa dire sul tema delle tariffe? Muove i mercati, ma lascerà segni permanenti? Barclays ha provato a rispondere a queste domande e quantificato l'impatto dei dazi

di Valter Buffo 21 giu 2018 ore 10:33

Commento giornaliero di www.recce-d.com

 

Cosa dire sul tema delle tariffe? Muove i mercati, ma lascerà segni permanenti? Scriveva ieri il Wall Street Journal:

Investors appeared tempted back into the market after Tuesday’s selloff, triggered by the U.S. threat of tariffs on up to $450 billion more in Chinese products. The Trump administration dialed up the rhetoric late Tuesday, accusing China of waging a systematic campaign of “economic aggression” in a report released Tuesday. Worries that rising trade tensions could develop into a major headwind for global growth going forward have hung over investors for months. That comes at a time when investors are concerned that the economy is in the late stage of its cycle, though most say that a recession isn’t on the horizon. (…) “We’re still analyzing how much the trade policies, if they go through, would impact valuations and fundamentals. If tariffs continue to rise, that is a negative, and it could derail some of the confidence. However, so many issues like this either don’t end up happening, or they don’t happen in the worst-case scenario. A lot of what we’ve seen is just rhetoric, and if you try and trade off things like that, you’ll likely be wrong”.

america-bandieraNoi di Recce’d due giorni fa abbiamo scritto che allo stato è qusasi impossibile valutare l’impatto reale, concreto, tangibile di tutto il rumore fatto sulle tariffe, semplicemente per il fatto che le tariffe ancora non sono state introdotte, per la gran parte (Chi vince i mondiali delle tariffe?): e subito siamo stati smentiti, perché c’è chi ci ha provato, come la banca globale Barclays, che ha concluso con una affermazione molto forte, ovvero che un incremento delle tariffe del 10% sull’intero spettro dell’import-export USA farebbe diminuire i profitti delle aziende quotate in misura dello 11%, azzerando così per intero i benefici dei tagli fiscali.

Come potete vedere sotto nel primo grafico, la banca si è spinta fino a misurare l’impatto delle tariffe sugli utili dei singoli settori di Borsa, con Energia Industriali e Consumi Non Durevoli tra i più colpiti. Nel secondo grafico, poi Barclays analizza la distribuzione geografica dell’impatto, e ci fa vedere che (secondo i loro calcoli) i Paesi che soffrirebbero di più non sono la Cina oppure l’Europa, ma in buona misura i Paesi Emergenti.

Come i lettori capiscono bene, si tratta di poco più che un gioco, ma può essere utile analizzare questi dati per ricavarne indicazioni di qualità, piuttosto che di quantità. In parole più semplici, noi crediamo che dall’esercizio numerico di Barclays si possa ricavare che l’impatto delle tariffe sui profitti sarebbe per lo meno non trascurabile, ed anche che i Paesi che ne soffrirebbero in modo diretto sono quelli più piccoli e deboli

 

 

impatto-tariffe-settori

Fonte: Barclays

 

impatto-tariffe-partner-commerciali

Fonte: Barclays

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 21 giugno 2018, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1. Resta sotto i 3000 punti stamattina l’indice di Borsa di Shanghai
  2. Aumenta negli USA tra il settore Tech … e tutto il resto del mercato
  3. Settimana senza movimenti per ora sul fronte dei tassi e delle valute
  4. SEZIONE L'OPERATIVITA'    questa settimana sul piano operativo ci occupiamo della violenta divaricazione tra gli andamenti dei settori in Borsa: che messaggio ci manda?
  5. SEZIONE L'ANALISI    il tema della nostra Analisi sarà anche per questa settimana il quadro economico, con particolare riferimento alla crescita del PIL

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutte le ultime su: recced
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.