NAVIGA IL SITO

10 temi per il 2018

Politiche monetarie che cambiano, clima geopolitico instabile e Cina che accelera sulle riforme strutturali. Questi sono tra i 10 temi chiave che guideranno gli investimenti nei prossimi mesi

di Redazione Soldionline 17 gen 2018 ore 12:28

Sono 10 i temi chiave che guideranno gli investimenti nei prossimi mesi secondo Neuberger Berman. All'interno del suo outlook "Solving for 2018" l'asset manager mette sotto la lente la situazione macroeconomica, con il punto di svolta dell'economia globale che si sta avvicinando, i rischi prevedibili, il futuro degli investimenti obbligazionari e azionari e come potrebbero muoversi gli strumenti alternativi.

Ecco il report di Neuberger Berman:

 

  1. 2018A metà anno, lo scenario “Riccioli d’oro” cederà il passo a una situazione più complessa
    Per quanto l’attuale slancio economico globale sia innegabile, un coacervo di fattori – tra cui la politica d’inasprimento monetario delle banche centrali, la stabilizzazione della crescita economica e l’aumento della volatilità di mercato – indica che probabilmente le condizioni non rimarranno “idilliache” per tutto il 2018.
  2. Le politiche monetarie e fiscali stanno cambiando a livello globale
    Le principali banche centrali stanno ridimensionando le misure di stimolo monetario che avevano raggiunto livelli senza precedenti; i loro sforzi, tuttavia, si scontrano, non senza complicazioni, con le politiche fiscali espansive e i programmi di riforma che stanno prendendo piede in numerosi paesi. Rischi: col passare dei mesi le nuvole si addensano
  3. Il clima geopolitico resta instabile
    Sebbene il 2017 non abbia generato le sorprese elettorali del 2016, le elezioni che si terranno nel 2018 in Italia, Messico, Brasile e Stati Uniti – in aggiunta ai fattori di disturbo quali Corea del Nord, indagini speciali, Brexit, ecc. – potrebbero alterare l’attuale assetto globale.
  4. La Cina accelera sulle riforme strutturali
    Xi, incoraggiato dalla confermata leadership, adotterà un approccio più aggressivo per ridurre l’indebitamento e orientare l’economia cinese verso uno sviluppo più sostenibile e di maggiore qualità, compromettendo potenzialmente la crescita economica a breve termine del Paese.
  5. Non finisce la caccia al rendimento
    I tassi d’interesse ancora bassi, ma orientati al rialzo, continuano a spingere gli investitori a ricercare il rendimento nei meandri meno familiari dei mercati obbligazionari; le elevate valutazioni, tuttavia, lasciano poco spazio per assorbire uno shock di volatilità.
  6. Le determinanti del credito cominciano a cambiare
    I tassi d’insolvenza ancora bassi indicano che gli spread creditizi globali saranno probabilmente meno condizionati dai fondamentali e più dipendenti da fattori tecnici quali i costi di copertura, i flussi legati agli investimenti “liability driven” e le modifiche normative.
  7. Il momentum di mercato potrebbe essere un’opportunità per ridurre l’esposizione al beta
    Una forte crescita degli utili potrebbe alimentare i corsi azionari all’inizio del 2018, offrendo agli investitori la possibilità di ridimensionare le posizioni in azioni con valutazioni elevate e ridistribuire il capitale in posizioni con un profilo rischio/rendimento più interessante.
  8. La gestione attiva potrebbe dare risultati interessanti
    Le dinamiche di mercato continuano a spostarsi a favore di una gestione attiva, che potrebbe estendere il ritorno in scena degli stock picker iniziato lo scorso anno dopo un periodo di sottoperformance.
  9. Strategie a bassa volatilità per un mondo più volatile
    Le strategie market-neutral e gli hedge fund relativevalue possono aiutare gli investitori ad ottenere rendimenti interessanti con una minore volatilità.
  10. Puntare a una maggiore qualità nei mercati privati
    Date le valutazioni elevate del private equity, gli investitori possono mitigare il rischio sia privilegiando sponsor esperti che hanno dimostrato di sapere incrementare il valore operativo, sia posizionandosi in alto nella struttura patrimoniale (first-lien private debt).
La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.
Tutte le ultime su: previsioni 2018 , neuberger berman
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.