NAVIGA IL SITO

Opzioni

In un video le differenti tipologie di opzioni, contratti che danno all'acquirente il diritto di comprare o di vendere attività finanziarie sottostanti a un determinato prezzo ed entro una scadenza prestabilita

di Mauro Introzzi 1 lug 2013 ore 15:34

Le opzioni sono contratti che danno all'acquirente il diritto di comprare o di vendere attività finanziarie sottostanti - quali titoli, indici, valute o crediti - oppure attività reali - come materie prime, merci e prodotti agricoli - a un determinato prezzo ed entro una scadenza prestabilita.

A differenza dei derivati non esiste l'obbligo di comprare o vendere le attività sottostanti, ma la possibilità di esercitare un'opzione a fronte di una convenienza economica.

Esistono diversi tipi di opzioni: anzitutto di tipo call e di tipo put a seconda che il contratto assegni la facoltà rispettivamente di comprare o vendere l'attività sottostante. Un'altra distinzione è tra opzioni di tipo europeo, esercitabili a una data specifica, oppure di tipo americano, esercitabili entro una data specifica.

Le opzioni sono largamente impiegate a fini speculativi o come copertura finanziaria negli investimenti a medio/alto rischio. La convenienza o meno nell'esercitare l'opzione dipenderà dalla differenza tra prezzo di esercizio dell'opzione (detto strike price), stipulato inizialmente nel contratto di opzione, e il valore effettivo finale del bene sottostante alla scadenza.
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Il congedo matrimoniale dal lavoro

Il congedo matrimoniale dal lavoro

Grazie al congedo matrimoniale il lavoratore, dopo aver contratto un matrimonio di validità civile, può assentarsi dal lavoro senza utilizzare le sue ferie Continua »

da

ABCRisparmio

730 precompilato: istruzioni per l'uso

730 precompilato: istruzioni per l'uso

Dal 18 aprile 2017 sul sito delle agenzie delle entrate sarà disponibile il modello 730 precompilato. Una semplificazione per la dichiarazione dei redditi Continua »